Venerdì 22 Marzo 2019 | 15:25

Il Biancorosso

LA RUBRICA
"Tutto iniziò in quel di Trapani"I primi 43 anni di radiocronache

"Tutto iniziò in quel di Trapani"
I primi 43 anni di radiocronache

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione della Gdf
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
LecceIl caso
Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due indagati

Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due professionisti salentini arrestati

 
TarantoIl caso
Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

 
FoggiaIl rito religioso
Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 
BrindisiA brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 

Foggia - Arrestato polacco per violenza

Cyprian Kierner si ubriacava e alzava le mani contro la giovane compagna. A denunciare le percosse alcuni vicini. Presenti anche due bimbi di 7 e 3 anni
FOGGIA - Un cittadino polacco di 25 anni, Cyprian Kierner è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Foggia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce personali. Sabato sera al 112 sono giunte diverse telefonate di cittadini che segnalavano la presenza di una lite all'interno del parcheggio di un centro commerciale a Foggia. Giunti sul posto i imitari hanno trovato una ragazza polacca di 25 anni e un bambino di 7 che piangevano e la donna con il volto tumefatto. Ai militari la 25enne ha raccontato che poco prima il marito l'aveva picchiata allontanandosi poi con un altro bambino di soli tre anni.

Sono subito partite le indagini e dopo un quarto d'ora l'uomo è stato rintracciato nascosto dietro una panchina con in braccio il figlioletto e una bottiglia di birra. Nel pomeriggio di sabato i quattro erano stati fermati, a bordo di un'auto, da un carabiniere di quartiere che si era insospettito perchè la donna stava piangendo. Al militare la polacca aveva riferito che non c'era alcun problema. La sera, invece, la donna ha raccontato tutto dicendo che il marito la picchiava quasi ogni giorno, dopo aver bevuto. La donna e il figlio più grande sono stati medicati al pronto soccorso di Foggia dove i sanitari li hanno giudicati guaribili in sette e due giorni. Poichè da alcuni giorni la mamma e i due bambini, vivevano in auto i carabinieri hanno contattato un'amica di Orta Nova che li ha ospitati in attesa di una sistemazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400