Lunedì 18 Febbraio 2019 | 08:57

NEWS DALLE PROVINCE

BariI retroscena
Bari, lo spacciatore di Madonnella ucciso per un affare sbagliato

Bari, lo spacciatore di Madonnella ucciso per un affare sbagliato

 
TarantoSi è impiccato
Taranto, si uccide in carcere 78ene che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

Taranto, si uccide in carcere 78enne che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

 
FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

Brindisi, i Marò tornano dall'Iraq

Venerdì 5 agosto, dopo uno scalo ad Abu Dhabi, rientrerà in Puglia la compagnia del Reggimento San Marco impegnata in nell'Operazione Antica Babilonia dal 29 marzo 2005
BRINDISI - Venerdì 5 agosto, a Brindisi, con trasporto aereo da Abu Dhabi, rientrerà in Italia la compagnia del Reggimento San Marco impegnata in Iraq nell'Operazione Antica Babilonia dal 29 marzo 2005. A riceverla ci sarà il Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio di Squadra Bruno Branciforte. Ritorna così dal territorio iracheno il personale del Reggimento San Marco, la cui presenza continua comunque ad essere assicurata da un nucleo di specialisti di telecomunicazioni satellitari e di Ufficiali impiegati negli staff nazionali ed internazionali. Nel periodo di permanenza sul territorio iracheno i Fucilieri di Marina hanno operato alle dipendenze della Brigata Interforze italiana nella città di Nassiriya, svolgendo numerosi compiti, tra i quali il controllo del territorio con attività di pattugliamento e check point volte alla creazione e al mantenimento di un ambiente sicuro, la vigilanza e la difesa dei siti di particolare interesse, l'attività d'ordine pubblico, scorte ai convogli, distribuzione aiuti umanitari, sequestro di armi e munizionamento. La presenza della Marina Militare in Iraq è costantemente garantita anche da un'aliquota del Gruppo Operativo Incursori del COMSUBIN.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400