Venerdì 24 Maggio 2019 | 03:46

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Brindisi - Lavoro nero: scoperti 330 irregolari

A far scattare l'inchiesta della fiamme gialle, è stato tempo fa un controllo ad un «caporale», fermato con un furgoncino pieno di lavoratori che si recavano in campagna
BRINDISI - Oltre 330 lavoratori irregolari ed in «nero», impiegati nella raccolta di prodotti agricoli, sono stati individuati dalla guardia di finanza della compagnia di Ostuni, nell'ambito di accertamenti e controlli incrociati con l'Inps. Le indagini hanno accertato un'evasione contributiva di oltre 300mila euro.
A far scattare l'inchiesta della fiamme gialle, è stato tempo fa un controllo ad un «caporale», fermato con un furgoncino pieno di lavoratori che si recavano in campagna. Con i controlli successivi i finanzieri hanno scoperto che la ditta per la quale lavoravano non aveva versato i contributi obbligatori all'ente di previdenza, e che il titolare dell'impresa impiegava assiduamente centinaia di lavoratori, in esecuzione di decine di appalti acquisiti in tutta la provincia, ai quali pagava solamente la giornata di lavoro.
L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400