Domenica 17 Febbraio 2019 | 11:38

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
LecceA Lecce
Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
TarantoIl premio
Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie da 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

Ex Ilva Taranto, azienda di pulizie dà 100 euro a chi non si fa male sul lavoro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Vendola: «Rilanciamo il Corridoio 8»

«L'Europa può salvare se stessa se oggi fa un investimento serio nel Mediterraneo e con la costruzione di una rete infrastrutturale e di scambi nei Balcani»
MONOPOLI (BARI) - «Sono qui per chiedere il rilancio in termini progettuali e di investimenti di risorse per il Corridoio 8, un obiettivo che io ritengo strategico». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola , che partecipa oggi a Monopoli a un seminario per discutere dell'integrazione europea dal punto di vista ferroviario, al quale partecipa anche il commissario europeo ai trasporti, e vicepresidente della commissione, Jacques Barrot.
Per Vendola, il Corridoio 8 è strategico «dentro una ispirazione politica forte che è quella che ritiene l' euroadriatico e l'euromediterraneo le due gambe fondamentali, non solo per fare camminare lo sviluppo del sud d'Italia ma anche per far camminare una Europa che oggi è claudicante, è in affanno».
«L'Europa può salvare se stessa - ha detto ancora - se oggi fa un investimento serio nel Mediterraneo e con la costruzione di una rete infrastrutturale e di scambi commerciali e culturali con la cruciale area balcanica che era legato ai progetti del Corridoio 8, che secondo me va rilanciato concretamente». «Sono discorsi da troppo tempo affidati alla retorica - ha concluso - si tratta di capire quali scelte operative, quali risorse ci sono oggi, o si immagina di mettere in campo, finchè questo Corridoio 8 possa tornare a essere un progetto e una speranza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400