Sabato 25 Maggio 2019 | 06:50

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Taranto - Funzionario Anas a giudizio

L'accusa è omicidio colposo per la presunta inadeguatezza della barriera di protezione su un ponte dove si verificò un incidente mortale, sulla strada per Grottaglie
TARANTO - Un funzionario dell'Anas, Vito Riccardi, di 45 anni, di Bari, è stato rinviato a giudizio dal giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Taranto Pio Guarna con l'accusa di omicidio colposo plurimo in relazione ad un incidente stradale mortale avvenuto il 28 settembre del 2003 sulla superstrada Taranto-Grottaglie.
Nell'incidente morirono Claudio Lomartire e Maurizio Guarino che viaggiavano a bordo di una "Lancia K", condotta da Lomartire. L'autovettura procedeva in direzione di Grottaglie quando il conducente perse il controllo del mezzo che sbandò, finì contro il guard-rail, lo scavalcò e finì in una scarpata.
Secondo l'accusa, l'incidente fu causato dall'inadeguatezza di una barriera di protezione posta all'altezza di un ponte che sovrastava una strada provinciale. All'epoca dei fatti Riccardi ricopriva l'incarico di ingegnere capo della sezione staccata di Lecce dell'Anas s.p.a. I familiari delle due vittime, costituitisi parte civile, hanno chiesto un risarcimento di 516.000 euro. Il processo comincerà il prossimo 7 dicembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400