Sabato 16 Febbraio 2019 | 12:08

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
MateraComune
Da Matera all'Aeroporto con bus navetta: siglato accordo

Da Matera all'Aeroporto di Bari con bus navetta: siglato accordo

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
LecceIn via Giammatteo
Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

 
BariRunning heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

"Gazzetta" - Continua l'agitazione

I redattori hanno proclamato 2 giorni di sciopero a fine maggio se non verrà revocato il licenziamento di un giornalista. «Confronto sul nuovo sistema editoriale»
L'Assemblea dei Redattori della Gazzetta del Mezzogiorno continua a guardare con preoccupazione alla mancata revoca da parte dell'Azienda dell'illegittimo licenziamento del Collega in malattia e apprende con sconcerto voci su radicali mutamenti del sistema editoriale sui quali non è mai stato aperto un confronto con i giornalisti.
L'Assemblea reitera quindi l'invito all'Azienda a revocare il licenziamento del Collega in malattia e ad avviare un confronto sul nuovo sistema editoriale. In mancanza di risposte soddisfacenti, proclama sin da ora due giornate di sciopero per il 28 e 29 maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400