Sabato 23 Febbraio 2019 | 08:04

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

«Radiodervish for Vendola»

La Puglia fa capolino sul palco del concerto romano del 1° Maggio con il cantante Nabil che dedica al neo presidente della Regione, Nichi Vendola, «Tu sì 'na cosa grande»
BARI - E' con Nabil e i suoi Radiodervish che la Puglia fa capolino sul palco del concerto romano del 1° Maggio. Il cantante (palestinese ma pugliese d'adozione) introduce alle migliaia di ragazzi strizzati in piazza san Giovanni questa «terra di confine» in cui, dice, «stanno avvenendo cose molto straordinarie». L'enigma si chiarisce subito dopo quando presenta il primo brano («Tu sì 'na cosa grande») e lo dedica «al nostro presidente della regione Puglia, Nichi Vendola». La folla esplode in un applauso e il suo gruppo parte con questa versione arabo-folk del grande successo di Domenico Modugno (originario di Polignano, un paese piccino e bellissimo alle porte di Bari).
Eccezionali gli strumentisi: Michele Lobaccaro (basso e chitarre), Alessandro Pipino (pianoforte e tastiere), Anila Bodini (viola), Rita Paglionico (violino), Giovanna Buccarella (violoncello), Antonio Marra (batteria e percussioni).
Molto bravo anche Nabil che però, forse per l'emozione, stecca.
Marisa Ingrosso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400