Domenica 19 Maggio 2019 | 19:05

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceQuesta mattina
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Martedì atteso Salvini

 
BatTrasporti
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Ferrovie, il Mit annuncia: in Puglia nuovi servizi sull'Alta velocità. Ma non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Manfredonia - Giusy uccisa per dolo d'impeto, presto incidente probatorio col presunto omicida

Resi noti gli esiti dell'autopsia del corpo di Giusy Potenza, la quindicenne uccisa il 12 novembre scorso. Il presunto omicida Giovanni Potenza, zio della ragazza, avrebbe ucciso la nipote con cui aveva una relazione perchè la ragazza alla proposta di troncare il loro rapporto aveva minacciato che avrebbe raccontato tutto alla moglie
FOGGIA - Sono stati resi noti gli esiti dell'autopsia del corpo di Giusy Potenza, la ragazza di 15 anni di Manfredonia uccisa il 12 novembre dello scorso anno e il cui corpo venne trovato il giorno successivo alle spalle del petrolchimico sipontino, su una scogliera a pochi metri dal mare. Il presunto omicida Giovanni Potenza, zio della vittima, è stato arrestato il 23 dicembre scorso. L'uomo avrebbe ucciso la nipote con cui aveva una relazione perchè la ragazza alla proposta di troncare il loro rapporto aveva minacciato che avrebbe raccontato tutto alla moglie. La ragazza, stando agli esami, è morta per dolo d'impeto, uccisa da una persona accecata dalla rabbia. Inoltre sul corpo della 15enne sarebbe stato trovato del liquido seminale confermando la tesi che la ragazza prima di essere uccisa ha avuto un rapporto sessuale non violento. Fra qualche giorno saranno pronti anche gli esami genetici sul liquido seminale. Intanto è stata anche riconsegnata l'auto con la quale la sera del 12 novembre del 2004, lo zio e la nipote si erano appartati prima della tragedia. Ancora sconosciuti gli esiti degli esami della polizia scientifica. A fine aprile o nei primi giorni di maggio, è previsto l'incidente probatorio. Giovanni Potenza tornerà sulla scogliera per raccontare nei dettagli cosa accadde quella notte. Gli inquirenti vogliono anche accertare se l'uomo era solo o se sia stato aiutato da qualche altra persona. Secondo alcune indiscrezioni sembra che le indagini della Polizia non sia ancora terminata e non si escludono coinvolgimenti di altre persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400