Lunedì 18 Febbraio 2019 | 13:38

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
Franco Pepe, il miglior pizzaiolo al mondo, porta la pizza fritta dolce a Conversano

Franco Pepe, il miglior pizzaiolo al mondo, porta la pizza fritta dolce a Conversano

 
BatTutti bitontini
Inseguiti dai cc, arrestati tre ladri seriali d'auto nel Nordbarese

Inseguiti dai cc, arrestati tre ladri seriali d'auto nel Nordbarese

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 
Tarantotra sabato e domenica
Massafra, vandali in azione: danneggiati sette scuola bus

Massafra, vandali in azione: danneggiati sette scuola bus

 
LecceVerso il voto
Lecce, Salvemini strart: «Non permetteremo un ritorno al passato»

Lecce, Salvemini riparte: «Non permetteremo un ritorno al passato»

 

Manfredonia - Giusy uccisa per dolo d'impeto, presto incidente probatorio col presunto omicida

Resi noti gli esiti dell'autopsia del corpo di Giusy Potenza, la quindicenne uccisa il 12 novembre scorso. Il presunto omicida Giovanni Potenza, zio della ragazza, avrebbe ucciso la nipote con cui aveva una relazione perchè la ragazza alla proposta di troncare il loro rapporto aveva minacciato che avrebbe raccontato tutto alla moglie
FOGGIA - Sono stati resi noti gli esiti dell'autopsia del corpo di Giusy Potenza, la ragazza di 15 anni di Manfredonia uccisa il 12 novembre dello scorso anno e il cui corpo venne trovato il giorno successivo alle spalle del petrolchimico sipontino, su una scogliera a pochi metri dal mare. Il presunto omicida Giovanni Potenza, zio della vittima, è stato arrestato il 23 dicembre scorso. L'uomo avrebbe ucciso la nipote con cui aveva una relazione perchè la ragazza alla proposta di troncare il loro rapporto aveva minacciato che avrebbe raccontato tutto alla moglie. La ragazza, stando agli esami, è morta per dolo d'impeto, uccisa da una persona accecata dalla rabbia. Inoltre sul corpo della 15enne sarebbe stato trovato del liquido seminale confermando la tesi che la ragazza prima di essere uccisa ha avuto un rapporto sessuale non violento. Fra qualche giorno saranno pronti anche gli esami genetici sul liquido seminale. Intanto è stata anche riconsegnata l'auto con la quale la sera del 12 novembre del 2004, lo zio e la nipote si erano appartati prima della tragedia. Ancora sconosciuti gli esiti degli esami della polizia scientifica. A fine aprile o nei primi giorni di maggio, è previsto l'incidente probatorio. Giovanni Potenza tornerà sulla scogliera per raccontare nei dettagli cosa accadde quella notte. Gli inquirenti vogliono anche accertare se l'uomo era solo o se sia stato aiutato da qualche altra persona. Secondo alcune indiscrezioni sembra che le indagini della Polizia non sia ancora terminata e non si escludono coinvolgimenti di altre persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400