Lunedì 20 Maggio 2019 | 21:00

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Premio per progetto di monitoraggio ambientale della Regione Puglia

Banca Dati Tossicologica del Suolo e dei Prodotti Derivati è stato realizzato dall'assessorato all'ambiente della Regione Puglia con la collaborazione del CNR-IRSA e delle università di Bari e Lecce. E' risultato tra i migliori cinque progetti d'Italia su una valutazione condotta su oltre 1.600 progetti iscritti nel data base delle Buone Pratiche (www.buoniesempi.it)
BRINDISI - Il progetto Banca Dati Tossicologica del Suolo e dei Prodotti Derivati, realizzato dall'assessorato all'ambiente della Regione Puglia con la collaborazione del CNR-IRSA e delle Università di Bari e di Lecce, ha ottenuto un ulteriore importante riconoscimento: è risultato tra i migliori cinque progetti d'Italia a seguito di una valutazione comparativa condotta su oltre 1.600 progetti iscritti nel data base delle Buone Pratiche (www.buoniesempi.it). Il progetto è già stato premiato a livello nazionale dal presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi e dal presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome Enzo Ghigo e ha rappresentato lo Stato Italiano alla terza Quality Conference for Public Administrations in the EU di Rotterdam dello scorso settembre. «Tale analisi comparativa, effettuata a livello nazionale con un modello europeo utilizzato per la valutazione dell'efficacia delle pubbliche amministrazioni, - si legge nel comunicato - considera i seguenti parametri: analisi di impatto delle attività; valorizzazione delle esperienze; scambio di esperienze e creazione di reti tra partners; trasferimento nazionale ed internazionale; governance strategica; durata del progetto; esperienza di governance interistituzionale». «Il progetto - evidenzia l' assessore regionale all' ambiente, Michele Saccomanno - ha prodotto importanti risultati quali la Banca dati dei principali inquinanti dei suolo, l'Archivio cartografico relativo al territorio della Regione Puglia, il Sistema Informativo, i Dati analitici relativi ai suoli e la Banca dati delle tecniche di bonifica e si caratterizza per l'alto grado di coinvolgimento di istituzioni scientifiche, ponendosi come un modello di sistematizzazione e fruizione di dati ambientali, facilmente utilizzabile dagli utenti e riproponibile, in chiave esemplare, anche in altre realtà regionali ed estere: il trasferimento dei risultati del progetto al Governo Ungherese ha facilitato l'ingresso in Unione Europea». Saccomanno, che ha sostenuto il progetto nel corso degli anni, ha espresso soddisfazione per il risultato ottenuto ed ha ringraziato il mondo scientifico che collabora con il suo assessorato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400