Venerdì 24 Maggio 2019 | 17:59

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariA San Girolamo
Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
PotenzaDai Carabinieri
Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

«Pronto piano industriale dell'Ilva-Taranto»

Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione dell'Ilva, Emilio Riva. Il piano 2004-2007 - ha aggiunto - prevede la costruzione di quattro centrali da 150 megawatt ciascuna che utilizzeranno il gas di recupero del ciclo produttivo
TARANTO - «Il piano industriale dell'Ilva è pronto. Non appena saranno pubblicate le "Bat" (le migliori tecnologie possibili in campo ambientale, ndr) per la siderurgia, lo consegneremo a chi compete. Penso sia questione di giorni». Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione dell'Ilva, Emilio Riva.
Il piano industriale 2004-2007 - ha aggiunto - prevede fra l'altro la costruzione di quattro centrali da 150 megawatt ciascuna che utilizzeranno il gas di recupero del ciclo produttivo. «Il nostro contratto con la Edison scade nel 2012 - ha detto Riva - ma io voglio essere pronto anche prima di quella scadenza. Il gas per noi è una risorsa».
Per quanto riguarda invece le batterie delle cokerie, oggetto negli ultimi anni di un contenzioso giudiziario e di un sequestro con facoltà d'uso da parte della magistratura perchè ritenute inquinanti, attualmente ne funzionano due, la "3" e la "4". La "1" e la "2" sono andate distrutte dopo essere state spente dall'azienda, mentre la "6" sarà pronta ad agosto e la "5" a fine anno. Complessivamente - ha riferito Riva - l'investimento per il rifacimento delle batterie delle cokerie ammonta a circa 100 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400