Martedì 25 Giugno 2019 | 02:23

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
PotenzaArrestato
Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge

Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge: in manette

 
GdM.TVIl caso
Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

Polignano, pesce scaduto e congelato: sequestri in due ristoranti

 
BrindisiNel Brindisino
Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 
LecceOmicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
BatLa manifestazione
Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

 

i più letti

Faida garganica: si costituisce ricercato

Michele Martino è ritenuto a capo dell'omonimo clan e ricercato dal giugno del 2004. E' accusato di associazione mafiosa, estorsione e omicidio
FOGGIA - Si è costituito stamani, anche grazie alla pressione investigativa dei carabinieri del Comando provinciale di Foggia, Michele Martino, di 44 anni, ritenuto a capo dell'omonimo clan e ricercato dal giugno del 2004 quando sfuggì all'operazione Free Valley contro i clan coinvolti nella faida del Gargano. L'uomo è accusato di associazione mafiosa, estorsione e omicidio. In particolare, sempre secondo l'accusa, sarebbe il mandante del duplice omicidio, avvenuto il 16 luglio del 2003, di Michele Mangiarotti, di 42 anni e della moglie Maria Rinaldi, compiuto sotto gli occhi dei tre i figli della coppia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie