Venerdì 24 Maggio 2019 | 03:49

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Canosa - Minaccia con un coltello due Carabinieri

Arrestato dai militari un rumeno di 29 anni. Stava brandeggiando l'utensile da cucina durante una lite con la sua ex fidanzata, sua connazionale, nella sua casa di via Cagliari. Il movente è una questione di denaro
CANOSA - I Carabinieri erano intervenuti per sedare un litigio con la sua ex convivente, ma lui, un 29enne rumeno, è andato in escandescenze al punto da puntare il coltello contro i due militari.
È accaduto in via Cagliari. Protagonista il 29enne Dan Puskasu, regolarmente residente a Canosa, che secondo quanto accertato dai militari, aveva avuto un litigio con la sua connazionale ex convivente alla quale sembra avesse chiesto dei soldi, alla presenza di una amica della donna e del suo fidanzato.
Dalle parole è passato alle mani. Qualcuno ha chiamato i Carabinieri ma quando i militari sono intervenuti il giovane non ha esitato a puntare un grosso coltello da cucina contro i militari minacciando di morte i due uomini in divisa.
I Carabinieri non si sono fatti intimorire ed lo hanno disarmato e poi ammanettato. Il 29enne rumeno è finito così in carcere con l'accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, minacce aggravate e possesso ingiustificato di arma impropria.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400