Sabato 16 Febbraio 2019 | 17:09

NEWS DALLE PROVINCE

BariControlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
LecceControlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Canosa - Minaccia con un coltello due Carabinieri

Arrestato dai militari un rumeno di 29 anni. Stava brandeggiando l'utensile da cucina durante una lite con la sua ex fidanzata, sua connazionale, nella sua casa di via Cagliari. Il movente è una questione di denaro
CANOSA - I Carabinieri erano intervenuti per sedare un litigio con la sua ex convivente, ma lui, un 29enne rumeno, è andato in escandescenze al punto da puntare il coltello contro i due militari.
È accaduto in via Cagliari. Protagonista il 29enne Dan Puskasu, regolarmente residente a Canosa, che secondo quanto accertato dai militari, aveva avuto un litigio con la sua connazionale ex convivente alla quale sembra avesse chiesto dei soldi, alla presenza di una amica della donna e del suo fidanzato.
Dalle parole è passato alle mani. Qualcuno ha chiamato i Carabinieri ma quando i militari sono intervenuti il giovane non ha esitato a puntare un grosso coltello da cucina contro i militari minacciando di morte i due uomini in divisa.
I Carabinieri non si sono fatti intimorire ed lo hanno disarmato e poi ammanettato. Il 29enne rumeno è finito così in carcere con l'accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, minacce aggravate e possesso ingiustificato di arma impropria.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400