Venerdì 22 Febbraio 2019 | 13:34

NEWS DALLE PROVINCE

HomeSalute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
PotenzaEconomia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Crolla palazzina ad Otranto, una vittima

Il crollo è avvenuto intorno alle 21 in via Faccoli, nel centro storico. Dai primi accertamenti pare che ci sia stato un cedimento strutturale, dovuto forse a lavori in corso
OTRANTO (LECCE) - Una palazzina di due piani è crollata a Otranto. Ci sarebbe un morto.
Il crollo è avvenuto intorno alle 21 in via Faccoli, nel centro storico di Otranto. Dai primi accertamenti - sul posto sono al lavoro due squadre di vigili del fuoco - pare che ci sia stato un cedimento strutturale, dovuto forse a lavori in corso nello stesso stabile. La vittima sarebbe il proprietario di un appartamento.

Il crollo ha interessato solo un'ala della palazzina: sotto le macerie è rimasto il proprietario, Mario Pellegrino, di 67 anni, che quando è stato estratto dalle macerie dai vigili del fuoco era già morto. E' rimasta invece illesa sua moglie, Giuseppina Pitardi e una nipotina che in quel momento erano in casa con l'uomo ma in cucina, stanza che fa parte di quella porzione dell'edificio che non è crollata. La donna è ora sotto choc ed è ospitata da suoi parenti.
La coppia viveva in quell'appartamento con l'ultimo dei loro quattro figli (gli altri tre sono sposati e vivono altrove), che in quel momento non era in casa. Sul posto è intervenuto anche il magistrato di turno che ha disposto il sequestro del cantiere.

Sul posto sono giunte due squadre di vigili del fuoco oltre a carabinieri, polizia e vigili urbani. Dagli accertamenti fatti, i vigili ritengono che a provocare il cedimento di parte della palazzina, nella quale c'era il solo appartamento abitato dalla coppia, siano stati lavori in corso in un cantiere adiacente al piccolo edificio a Borgomonte, zona caratterizzata da diversi dislivelli. I lavori riguardano scavi per la costruzione di altre palazzine: sembra che abbia ceduto un costone del cantiere determinando il crollo parziale dell'edificio.
Al momento sono ancora in corso sopralluoghi da parte di tecnici comunali e dei vigili del fuoco per la verifica della staticità di altri edifici della zona, i quali hanno disposto lo sgombero di una palazzina che si trova di fronte a quella crollata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400