Domenica 09 Agosto 2020 | 19:34

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

Musica, cibo e Amalek servita a Barletta una serata ebraica

BARLETTA - Ha per titolo «Ricorda cosa ti ha fatto Amalek» un volume di Grazia Tiritiello sulla storia di Jakov Gheler e del ghetto di Varsavia che sarà presentato a Barletta martedì 28 giugno alle 20 nella Sala della Comunità Sant'Antonio in un incontro al quale prenderanno parte il Rabbino capo della comunità ebraica di Napoli e dell’Italia meridionale, Rav Shalom Bahbout, e l’autrice
Musica, cibo e Amalek servita a Barletta una serata ebraica
Ha per titolo «Ricorda cosa ti ha fatto Amalek» un volume di Grazia Tiritiello sulla storia di Jakov Gheler e del ghetto di Varsavia che sarà presentato a Barletta martedì 28 giugno alle 20 nella Sala della Comunità Sant'Antonio in un incontro al quale prenderanno parte il Rabbino capo della comunità ebraica di Napoli e dell’Italia meridionale, Rav Shalom Bahbout, e l’autrice. 

Nel darne notizia con un comunicato, il responsabile della Comunità di Sant'Antonio, Riccardo Losappio, ricorda che in occasione della presentazione del volume il rabbino Rav Shalom Bahbout terrà una lectio dal titolo «Gli Ebrei, l’umanità e Amalek». Successivamente il baritono e narratore Angelo De Leonardis leggerà stralci del libro, e il quartetto d’archi I Suoni del Sud e il soprano Anna Maria Stella Pansini eseguiranno musiche tratte dal cd allegato. Al pubblico sarà inoltre offerto un buffet kasher. 

Amalek, discendente di Edom, è stato – ricorda la nota – il più spietato nemico del popolo ebraico dopo il passaggio del Mar Rosso e il più vigliacco, poichè attaccò Israele non sul fronte (dov'erano i più giovani) ma nelle retrovie (dove si attardavano anziani, donne e bambini). Il Terzo Reich è stato - si ricorda ancora nella nota – il nuovo Amalek della storia e il più spietato nemico della popolazione ebraica d’Europa, ma fecero entrambi una 'misera fine'. 

Grazia Tiritiello nel suo libro racconta la storia di Jakov Gheler, un ingegnere edile di Lodz, combattente della Resistenza nel ghetto di Varsavia che al tramonto della vita ha soltanto un desiderio: tornare in Eretz, lo Stato di Israele. Nata a Barletta nel 1961, Grazia Tiritiello è presidente dell’Istituto Musica Judaica di Barletta e responsabile artistica delle Mostre Terezìn e Lunga vita alla Vita! tenute con ampio successo di pubblico e critica in numerose città. Direttore di scena dello spettacolo teatrale Brundibàr di Hans Kràsa, appartiene alla Comunità ebraica di Napoli. Autrice dei Lunari ebraici di Trani 5766 e 5767, è coautrice del libretto dell’opera in 2 atti Misha e i Lupi di Francesco Lotoro; con quest’ultimo ha scritto il libro Gli Ebrei nel Terzo Reich (Rotas, 2004) e l’Album fotografico Brundibár - Theresienstadt 1943 (Rotas, 2007). Attori e uomini di teatro come Arnoldo Foà, Michele Placido, Milo Vallone e Pino Bruno hanno già prestato la propria voce narrante del suo libro Ricorda cosa ti ha fatto Amalek. Insomma una serata da non perdere per poter confrontarsi con una realtà spesso non considerata adeguatamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie