Lunedì 20 Maggio 2019 | 20:25

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Rifiuti, prorogato stato emergenza in Puglia

Lo ha deliberato il Consiglio dei Ministri. Il settore è quello dei rifiuti urbani e speciali, risanamento ambientale dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati
ROMA - Prorogato lo stato di emergenza nella regione Puglia. Il settore è quello dei rifiuti urbani e speciali, risanamento ambientale dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati.
Lo ha deliberato il Consiglio dei Ministri odierno che ha deciso di prorogare anche l'emergenza per la città di Milano inerente le acque reflue urbane.
Per quanto riguarda il settore rifiuti, la Puglia si va ad aggiungere alle altre quattro Regioni (Lazio, Campania, Calabria e Sicilia) per le quali il Consiglio dei Ministri aveva già dato l'ok per la proroga decidendo di allungare il periodo di dichiarazione dello stato di emergenza fino al 31 dicembre 2005.
Proprio ieri è partita, in via sperimentale, l'anagrafe dei siti da bonificare e di quelli sottoposti a bonifica e ripristino ambientale.
La Giunta regionale pugliese, con l'approvazione della delibera, ha deciso di affidare la gestione sperimentale dell'Anagrafe dei siti da bonificare all'Istituto di ricerca sulle acque del Consiglio Nazionale delle Ricerche e al Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione dell'Università di Lecce.
L'Arpa Puglia, invece, effettuerà le verifiche dei livelli di contaminazione dei siti da inserire nell'anagrafe.
In Puglia lo stato d'emergenza per i rifiuti si protrae, prororga dopo proroga, da circa dieci anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400