Martedì 19 Febbraio 2019 | 10:04

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Bari al Mipim 2005

È la prima città del sud a partecipare alla più grande Fiera internazionale per lo sviluppo territoriale, immobiliare e imprenditoriale
MILANO - Bari è la prima città del sud Italia a partecipare al Mipim 2005, la più grande Fiera internazionale per lo sviluppo territoriale, immobiliare e imprenditoriale, che si terrà al Palais des Festivals di Cannes dall'8 all'11 marzo 2005. Nell'arco di quattro giorni, Mipim metterà a confronto città, decision makers, politici, investitori e utenti finali del mercato immobiliare e finanziario di tutto il mondo.
A partire dal 2001, molte città italiane hanno partecipato alla Fiera riunendosi nel padiglione loro dedicato, denominato «Italian Way». Roma, Milano, Genova, Torino, Bologna, Padova, Vicenza, insieme a Regioni, Camere di Commercio ed altri partner hanno presentato al Mipim progetti di sviluppo e di investimenti territoriali.
Quest'anno, anche la «Terra di Bari» scende in campo, con istituzioni e imprese che per la prima volta si presentano con logica di sistema integrato, per giocare la carta della progettualità e del confronto sulla scena internazionale.
La partecipazione del capoluogo pugliese al Mipim 2005, rappresenterà un'occasione unica per tecnici, imprenditori, amministratori e consulenti baresi di osservare come si lavora all'estero, come si attraggono investimenti, come si prevedono bisogni per favorire lo sviluppo del territorio.
A guidare il progetto «Bari al Mipim» sono in prima linea il sindaco Michele Emiliano e il presidente della Provincia, Vincenzo Divella, entrambi recentemente eletti, che hanno entusiasticamente aderito all'iniziativa, al di fuori di «logiche di parte» e nell'interesse esclusivo della Terra di Bari: in tale ottica, non è escluso ed anzi è auspicato l'appoggio e l'intervento della Regione, con il suo Presidente Raffaele Fitto.

All'iniziativa hanno finora aderito, oltre a Comune e Provincia, Assindustria, Consorzio Asi Bari - Modugno, Politecnico di Bari e Università di Bari, Sircom Real Estate, i Gruppi Matarrese e De Gennaro, Aries SpA e Impresa De Bartolomeo. Sono attese inoltre le risposte di Fiera del Levante, Seap, Autorità Portuale, Lum, ed altre Istituzioni e Imprese.
A curare per l'Italia l'organizzazione tecnico-logistica e i rapporti con Mipim è la società Gmprgroup di Bologna, in collaborazione con Rialp Spa, la prima società meridionale di consulenza multidisciplinare che si occupa della strategia e della presenza barese a Cannes, il cui presidente Fabrizio Lombardo Pijola ne è stato il promotore e fautore.
«Il Presidente Divella ed io - ha dichiarato Emiliano - abbiamo accettato subito la proposta di Gmpr e Rialp, trattandosi di una iniziativa di grande interesse per la nostra terra, che finalmente intende affacciarsi unita allo scenario internazionale: una vetrina, quella di Cannes, che ci consentirà di promuovere lo sviluppo attraverso un marketing territoriale integrato, mirato, consapevole ed intelligente?e perciò utile ed efficace».

Ancora più entusiasta, se possibile, è proprio Fabrizio Lombardo Pijola: « E' una grande soddisfazione che sia stato centrato un obiettivo così importante. Il Mipim è una vetrina mondiale, ma è anche un osservatorio. Considero questa una? «Battaglia di Cannes», in cui Bari e le sue migliori e propositive energie vanno alla conquista dell'Europa e non solo dell'Europa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400