Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 09:55

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel Tarantino
Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

Palagiano: abusa di una minorenne e la perseguita, in manette un 65enne

 
BariNel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
FoggiaNel Foggiano
Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti

Borgo Mezzanone: sequestrati immobili abusivi nel ghetto dei migranti FOTO

 
LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Uccisa da auto pirata a S. Giovanni Rotondo

Lucia Malizia, 49 anni, di San Nicandro Garganico, è stata investita da una Fiat Punto. Gli investigatori hanno rintracciato il conducente: Onofrio Merla, 20 anni, arrestato con l'accusa di omicidio colposo e omissione di soccorso
FOGGIA - Era appena uscita da un veglione quando è stata uccisa da un'auto pirata, successivamente identificata. E' accaduto a San Giovanni Rotondo, il paese di San Pio da Pietrelcina, la scorsa notte. Lucia Malizia, 49 anni, di San Nicandro Garganico, stamane dopo le 3,30 all'uscita di un veglione mentre era con altri amici si stava dirigendo verso la sua auto quando è stata investita da una Fiat Punto che non si è fermata per prestare soccorso. La donna è morta per le ferite riportate. Poco dopo gli investigatori hanno rintracciato l'auto e arrestato il conducente: si tratta di Onofrio Merla, 20 anni, arrestato con l'accusa di omicidio colposo e omissione di soccorso. Le altre tre persone che erano a bordo dell'auto sono state denunciate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400