Venerdì 22 Febbraio 2019 | 03:58

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 
GdM.TVIl video appello
Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

 
HomeAmbiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
PotenzaL'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 

A Foggia un esempio d'onestà

Aveva ricevuto dalla banca, per errore del cassiere, mille euro in più: quando se ne è accorto li ha restituiti. Un'impiegata: «Non sarebbe mai stato possibile risalire a lui»
FOGGIA - Aveva ricevuto dalla banca il suo stipendio maggiorato, per errore del cassiere, di mille euro: quando se ne è accorto è tornato all'istituto di credito e ha restituito la parte eccedente. Protagonista di questa storia di ordinaria onestà un dipendente del Comune di Foggia.
E' accaduto tra ieri sera e stamattina nella Banca Carime in via Trento a Foggia, dove, ormai a ridosso del Natale, un gran numero di dipendenti comunali ieri si era riversato per ricevere retribuzione mensile e tredicesima. Uno dei cassieri, alla chiusura, si è accorto che in cassa mancavano 1.000 euro. «E' stato un errore materiale», ha detto una cassiera dell'istituto di credito e ha aggiunto: «Non sarebbe mai stato possibile risalire a chi erano stati dati per errore, visto che solo io ho pagato ben 300 stipendi».
Controlli su controlli non sono serviti a far quadrare i conti. I dipendenti della Carime sono stati inutilmente fino alle 21 a controllare carte e computer. Finchè stamane un uomo di 49 anni, dipendente comunale all'assessorato Entrate e Patrimonio, si è presentato agli sportelli della banca e ha restituito i 1.000 euro. Si chiama Orazio Stoppiello, ha 49 anni, ed è di Manfredonia; è da tre anni e mezzo dipendente del comune di Foggia, assunto con le leggi per le categorie protette, e, per una vita, ha lavorato in agricoltura insieme a suo padre.
Il signor Stoppiello è tornato a Foggia da Manfredonia. «Non ho dormito tutta la notte - ha detto - e non me la sono sentita di tenere il denaro. Non erano soldi miei perchè mai tenerli? E se fosse capitato a me? Questa mattina ho chiamato mio nipote e mi sono fatto accompagnare a Foggia per restituire il denaro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400