Sabato 23 Febbraio 2019 | 20:15

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Intercultura, premiati bimbi di Bari

Nella scuola elementare di Japigia I gli studenti di otto istituti regionali hanno ricevuto kit didattici, quale riconoscenza per i loro progetti legati all'integrazione
intercultura premiazione bimbi bari BARI - Bambini premiati per aver onorato la differenza culturale.
E' avvenuto questa mattina nella scuola elementare di Japigia I dove gli studenti di otto istituti regionali hanno ricevuto kit didattici, quale riconoscenza per i loro progetti legati all'intercultura.
La manifestazione, indetta dall'Ufficio scolastico regionale ha premiato oltre al progetto della scuola barese (IX Circolo didattico), anche quelli dei seguenti istituti pugliesi: di Gioia del Colle (scuola elementare San Filippo Neri), Locorotondo (scuola «Oliva»), San Vito dei Normanni (II Circolo didattico ) Cerignola («Marconi»), Foggia («San Pio X»), Lecce («Diaz») e Taranto («Europa»).
I kit, ideati da Francesco Vespoli sono diversi uno dall'altro ma tutti serviranno per diffondere la conoscenza e l'approfondimento di culture poco note, quali tra l'altro quella tibetiana, africana e dei berberi.
Tutti realizzati in legno, i kit daranno la possibilità agli alunni di lavorare manualmente (disegnando, costruendo o dipingendo) realizzando ad esempio, mandala tibetiani oppure le bandiere dei vari Paesi del mondo, ed anche quelli che da noi sono definiti i giocattoli poveri.
«La manualità - dice Rita Goffredo, referente dell'ufficio intercultura dell'Ufficio scolastico regionale - farà accostare i bambini alle culture valide ma poco conosciute. In questo modo avranno l'opportunità d'interiorizzare e apprendere tramite i simboli, i valori dell'amicizia, dell'amore e della conoscenza, ancora solidi in altre civiltà poco industrializzate».
«Abbiamo premiato - aggiunge Goffredo - i progetti che rappresentavano il lavoro di tutta la scolaresca e non solo di un unica classe. L'istituto barese, ad esempio, ha vinto grazie ai loro cartelloni sulla pace e l'accoglienza».
I bambini hanno aperto la manifestazione di premiazione con canti e musiche; indossavano guanti gialli, rossi, bianchi o neri (per rappresentare le diverse etnie). Le loro mani erano intrecciate a sottolineare simbolicamente il valore della solidarietà e della collaborazione. Oggi e sempre, in ogni angolo del mondo.
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400