Lunedì 20 Maggio 2019 | 19:34

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
BariElezioni in vista
Comunali a Bari, Sasso: Lega toglierà il silenziatore a Di Rella

Comunali a Bari, Sasso: «Salvini toglierà il silenziatore a Di Rella»

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
TarantoIl caso
Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Approvato il piano per l'habitat rupestre

La Giunta regionale della Puglia ha stanziato 63 milioni di euro per la valorizzazione dei beni culturali e ambientali di un territorio che comprende 13 comuni tra Bari e Taranto
GRAVINA IN PUGLIA (BARI) - L'habitat rupestre, quel territorio della Murgia pugliese solcato da avvallamenti e incisioni noti come le gravine, ha da oggi un piano specifico per la sua valorizzazione. La giunta regionale della Puglia, riunita stamani nel municipio di Gravina in Puglia, ha infatti approvato il Progetto integrato settoriale (Pis) Habitat rupestre che stanzia 63 milioni di euro per la valorizzazione dei beni culturali e ambientali di un territorio che comprende 13 comuni a cavallo delle province di Bari e Taranto.
Quello approvato oggi è il terzo dei cinque Pis previsti dal Por Puglia 2000-2006; nei giorni scorsi sono stati approvati dalla giunta pugliese i Pis riguardanti il barocco pugliese e il Gargano, domani sarà la volta di quello del Salento e nella prossima settimana del Pis relativo al recupero del territorio normanno-svevo.
«Per il Pis Habitat rupestre - ha detto il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto - abbiamo già stabilito degli interventi nell' ambito dei beni culturali e delle aree archeologiche per 15 milioni di euro; in più c' è una strategia che mette insieme misure per un quadro complessivo di oltre 63 milioni di euro, che hanno l'obiettivo di rendere omogeneo il territorio di riferimento». Fitto ha rilevato che sarà così «possibile creare le condizioni per promuovere al meglio le potenzialità turistiche di questo territorio concentrandosi sulla salvaguardia ambientale, sulla opportunità di incentivazione e formazione nel settore del turismo rivolgendosi agli operatori privati». «Mi sembra - ha concluso - che questo Pis sia un utile strumento e soprattutto che affronti in modo organico la questione delle grosse potenzialità di questo territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400