Mercoledì 22 Maggio 2019 | 06:34

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Albanese in fuga fermato a Bari

Coinvolto in un'inchiesta per tratta di schiave, anche minorenni dall'Est Europa, era fuggito da Genova ed ha cercato di imbarcarsi per Durazzo dal porto pugliese
GENOVA - Un albanese di 24 anni coinvolto in una inchiesta per la tratta di schiave dei paesi dell' Est Europa, è stato bloccato ieri sera, e posto in stato di fermo, mentre si imbarcava su un traghetto a Bari dai carabinieri di Genova Sampierdarena e dalla polizia di frontiera della città pugliese.
L'uomo, diretto a Durazzo, aveva lasciato Genova ieri per sfuggire agli investigatori, che hanno arrestato già 11 persone con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di persone ridotte in stato di schiavitù.
Si tratta di extracomunitari che commerciavano in giovani e avvenenti ragazze romene, anche minorenni, avviate alla prostituzione in Liguria e nel basso Piemonte.
Ieri, i carabinieri hanno annunciato di avere liberato 15 ragazze ospitate in appartamenti di varie quartieri di Genova.
Gli undici ordini di custodia cautelare erano stati emessi dal gip di Genova su richiesta del sostituto procuratore della repubblica Nicola Piacente che ha diretto l'inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400