Venerdì 24 Maggio 2019 | 05:32

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Spacciavano droga: tre arrestati

Raffaele Ferrantino, di 23 anni, Ennio De Necci, di 24, e Pellegrino Russo, di 20, tutti di Foggia, sono stati arrestati: avevano addosso 18 grammi di hascisc e 13 semi di marijuana
FOGGIA - Sorpresi mentre vendevano dosi di sostanza stupefacente, tre giovani, Raffaele Ferrantino, di 23 anni, Ennio De Necci, di 24, e Pellegrino Russo, di 20, tutti di Foggia, sono stati arrestati da carabinieri e polizia. Avevano addosso 18 grammi di hascisc e 13 semi di marijuana.
In una successiva perquisizione gli investigatori hanno trovato nell'abitazione di De Necci, nascosto in una stampante per computer, un pane di 180 grammi di hascisc.
Gli arresti sono stati fatti durante controlli avviati dopo che una telefonata, giunta sia al centralino del 112 sia a quello del 113, segnalava lo spaccio di stupefacenti in Piazza San Felice a Foggia. I militari di una pattuglia dei carabinieri e agenti di polizia, giunti nella piazza, hanno identificato e arrestato gli spacciatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400