Venerdì 22 Febbraio 2019 | 13:47

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIn vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
HomeSalute femminile
Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

Acquaviva, l'ospedale Miulli "in Rosa": porte aperte per visite gratuite e consulti

 
TarantoL'arresto
Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

Bancarotta fraudolenta, ai domiciliari un imprenditore tarantino

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Due arresti per faida sul Gargano

Sono stati arrestati dai carabinieri a Manfredonia Antonio Frattaruolo, di 44 anni, accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso e traffico di stupefacenti, e Vincenza Riganti di 39, indagata per traffico di droga
FOGGIA - Stavano dormendo nella loro abitazione quando sono stati svegliati ed arrestati dai carabinieri a Manfredonia. Antonio Frattaruolo, di 44 anni, accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso e traffico di stupefacenti, e Vincenza Riganti di 39, indagata per traffico di droga, erano già stati arrestati il 23 giugno scorso nel corso del «blitz» contro la faida garganica ma erano stati poi scarcerati dopo pochi giorni per un vizio di forma.
Le nuove ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del tribunale della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, Vito Fanizzi, che ha accolto le richieste del sostituto procuratore Domenico Seccia. Secondo i magistrati, i clan della faida garganica controllavano quasi tutto il territorio della provincia di Foggia, sia dal punto di vista economico che «militare», facendo ricorso a violenze e intimidazioni. Antonio Frattaruolo è il fratello di Libero, ritenuto ai vertici del presunto clan mafioso capeggiato da Armando Libergolis e Franco Romito tutti e due latitanti. Complessivamente sono 100 le persone arrestate mentre sono ancora latitanti 18 persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400