Domenica 01 Novembre 2020 | 01:23

Il Biancorosso

Serie C
Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia alla Zaccheria

Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia allo Zaccheria

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

 
LecceIl caso
Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

 
FoggiaLa novità
Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

 
BatIncidente sul lavoro
Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

 
BariIl caso
A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

 
Tarantointervento dei CC
Taranto, lite condominiale finisce a coltellate: due denunciati

Taranto, lite condominiale per musica troppo alta finisce a coltellate: due denunciati

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

 
MateraEmergenza contagi
Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

 

i più letti

«Brasciole» e orecchiette così le mamme di San Vito aiutano i bimbi brasiliani

In un film girato a Sao Paulo del Brasile da un regista pugliese, Gianni Torres, la storia di una comunità italiana emigrata in Brasile nella fine dell’Ottocento che con la tradizionale cucina pugliese aiuta da anni migliaia di bambini. Questa iniziativa richiama centinaia di migliaia di brasiliani a Sao Paulo, nel Brasile, dove dal 1918 tiene la Festa de Sao Vito (da maggio a luglio), durante la quale 'Le Mamme di San Vitò preparano e vendono, ogni sera, circa 4000 piatti di orecchiette, 3000 piatti di spaghetti al sugo, 2000 panzerotti, migliaia di involtini di fegato e dolci tipici pugliesi.
«Brasciole» e orecchiette così le mamme di San Vito aiutano i bimbi brasiliani
BARI - Il regista Gianni Torres, di Polignano a Mare (Bari), ha girato un documentario su un gruppo di emigranti pugliesi che ha fatto e fa beneficenza in Brasile vendendo prodotti tipici. Il film, che ha per titolo 'Le Mamme di San Vitò, sarà presentato in anteprima il prossimo 14 maggio 2010 a Sao Paulo (Brasile), giorno precedente all’apertura della Festa de Sao Vito, nell’Edificio Italia (il primo grattacielo simbolo della città paulistana) a cura dell’Istituto Italiano di Cultura de Sao Paulo e di numerose associazioni di italobrasiliani. 

Il film, che è stato girato a Sao Paulo del Brasile, racconta la particolarità di una comunità italiana emigrata in Brasile nella fine dell’Ottocento che con la tradizionale cucina pugliese aiuta da anni migliaia di bambini. Questa iniziativa richiama centinaia di migliaia di brasiliani a Sao Paulo, nel Brasile, dove dal 1918 tiene la Festa de Sao Vito (da maggio a luglio), durante la quale 'Le Mamme di San Vitò preparano e vendono, ogni sera, circa 4000 piatti di orecchiette, 3000 piatti di spaghetti al sugo, 2000 panzerotti, migliaia di involtini di fegato e dolci tipici pugliesi. 

Le Mamme di San Vito sono donne di origine italiana, dai 75 ai 95 anni, che per beneficenza lavorano gratuitamente dal martedì alla domenica per mantenere e curare 120 bambini, tutti accolti nell’asilo de Sao Vito, gestito appunto dall’associazione Benefica San Vito Martire di cui Le Mamme ne fanno parte. Fino ad oggi con la vendita dei prodotti tipici sono stati curati e nutriti più di 18mila bambini, di ogni provenienza e religione. 

Le musiche originali del film sono state composte ed eseguite da un altro pugliese, Vincenzo Abbracciante, di 29 anni, considerato dai critici musicali uno dei più grandi talenti della fisarmonica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie