Lunedì 20 Gennaio 2020 | 03:55

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Monopoli gioca a "Monopoli"

Si svolge per la prima volta in Italia, il gioco che porta il nome della stessa cittadina che ne ha ideato la versione vivente. A far da pedina, lungo piazza Vittorio Emanuele, giocatori- segnaposto in carne e ossa
MONOPOLI - Basta avere un po' di fantasia e, il grande spazio aperto nella piazza principale della cittadina diventa lo scenario del famoso gioco in scatola, il"Monopoli".
Inventato negli Stati Uniti nel 1904, ha sempre riscosso un grande successo in tutto il mondo, rappresentando il simbolo del capitalismo più venale.
La manifestazione, che prende il nome di "Giochiamo a Monopoli" si svolge fino all'11 Luglio ogni sera dalle ore 19.30. La novità è che, per la prima volta in Italia, il gioco è condotto da pedine viventi.
Vi partecipano i ragazzi di età compresa dagli 8 anni ai 12 anni e i "seniores" dai 12 anni in su. Ciascun giocatore fà da segnaposto e, si sposta al lancio del dado su uno spazio di 16mq., suddiviso in 40 caselle. Ciascuna porta l'indicazione di un diverso monumento del centro storico.
Si aggiudica la vittoria chi è riuscito con mosse strategiche ad accumulare ricchezza sino a possedere interi quartieri e costruirci case e alberghi costringendo tutti gli avversari a ipotecare o cedere le loro proprietà. Il vincitore rappresenterà nel 2005 la Città durante il torneo a livello provinciale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie