Mercoledì 22 Maggio 2019 | 07:17

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Bari - Tanta voglia di tecnologia

Dal 4 al 7 giugno in Fiera del levante il Tiam, mostra delle tecnologie per l'industria agroalimentare mediterranea, giunta alla seconda edizione
BARI - «Dalla produzione alla trasformazione: la meccanica strumentale sarà base di sviluppo della filiera agroalimentare»: lo sottolinea il presidente di Ipack-Ima srl, Luigi Gregotti, presentando il Tiam 2004, mostra delle tecnologie per l'industria agroalimentare mediterranea, che si svolgerà dal 4 al 7 giugno, a Bari, nella Fiera del Levante. Organizzatori della rassegna Ipack-Ima e Fiera del Levante.
«La formula ha avuto fortuna; il Sud dell'agroalimentare - aggiunge Gregotti - ha voglia di tecnologie. Abbiamo realizzato un prodotto fieristico che risponde alle aspettative dell'area di riferimento centro-meridionale, in cui la Puglia spicca per le produzioni agroalimentari ed è leader nelle tre filiere in cui si articola la mostra: olio, vino e pasta fresca».
La seconda edizione di Tiam si apre con espositori e superfici in netta crescita: 159 le aziende presenti, in aumento del 49% rispetto alla prima edizione, con una superficie espositiva netta di 3.516 mq, 30% in più rispetto al 2002.
Il Tiam presenta un panorama espositivo completo: il 35% dell(area espositiva è dedicato alla filiera olearia, il 16% all(enologica, l(8% alla pasta fresca e al lattiero-caseario. Consistente la rappresentanza di imballaggio e confezionamento, trasversali ai diversi settori, con il 33%.
«Questa manifestazione, negli anni pari, è ( per Gregotti - l'appuntamento di riferimento per l'olio d'Italia così come, negli anni dispari, Expoliva di Jaen lo è per la Spagna. Ci rivolgiamo ad un mercato, quello dei produttori di olio di oliva, nel quale l'Italia è seconda a livello Mondiale».
Non solo produzione: Ipack-Ima e Fiera del Levante ripropongono e potenziano le iniziative di aggiornamento professionale, tecnico e normativo: diversi i convegni, che vanno dal rapporto tra innovazione tecnologica e qualità del prodotto finito nella filiera olearia alla enologia mediterranea e si concludono con il controllo qualità: arma vincente per la produzione agroalimentare italiana.
«Tiam ( ha sottolineato il segretario generale della Fiera del levante, Gianni Tursi ( è il completamento della nostra gamma di fiere. Nel 2002 siamo riusciti a realizzare questa mostra tecnica, biennale, importante per le produzioni del nostro territorio, ma mancava il settore di produzione per le macchine: ora puntiamo alla riqualificazione dell'agricoltura nell'ambito della campionaria». Accanto agli operatori, attesi dal Mezzogiorno e dai Paesi dell'area balcanica, tradizionale bacino di riferimento della Fiera del Levante, Tiam ospiterà delegazioni di operatori della filiera olearia che arriveranno da Spagna, Algeria, Giordania, Libano, Marocco, Siria, Tunisia e Turchia. Tra gli espositori presenti, una rappresentanza completa delle tecnologie per il settore oleario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400