Sabato 25 Gennaio 2020 | 20:30

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
LecceIl focolaio
Boom di casi di morbillo in Salento: l'allarme dei pediatri

Boom di casi di morbillo in Salento: l'allarme dei pediatri

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Per la nuova diga del Foggiano 93 milioni

Il finanziamento per la realizzazione dell'invaso di Piano dei limiti (sul Fortore), annunciato dal ministro delle Politiche agricole e forestali
FOGGIA - Il finanziamento dei lavori per la realizzazione della diga di Piano dei limiti, sul fiume Fortore, a valle della diga di Occhito, per un valore complessivo di 93 milioni di euro, è stato annunciato oggi dal ministro delle Politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno, in provincia di Foggia per una serie di appuntamenti istituzionali ed elettorali. Alemanno - è detto in una nota - ha annunciato che l' opera «consentirà di accumulare ulteriori 40 milioni di metri cubi di acqua da destinare all'agricoltura, liberando anche per altri usi, potabile e industriale, risorse invasate nella diga di Occhito».
Il Consorzio di bonifica della Capitanata - prosegue la nota - «aveva cercato ripetutamente, attraverso il ministero dei lavori pubblici, il finanziamento nel quadro comunitario di sostegno (Qcs) 1994/99 per la Regione Puglia, senza mai riuscirvi». «Questo intervento, coerente con le linee guida approvate dal Cipe - sottolinea Alemanno - costituisce oggi il fiore all'occhiello di un programma di opere di rilevanza nazionale e rientra nel piano nazionale di irrigazione e adduzione finanziato con un miliardo di euro nella Finanziaria 2004. Questo Piano è rivolto ad opere cantierabili e quindi la diga di Piano dei limiti, progetto che era atteso da lungo tempo, risponde perfettamente alle previsioni del piano ed alle necessità del territorio».
«In questo modo - conclude Alemanno - si contribuirà a riequilibrare l'erogazione di fondi tra il Nord e il Sud d'Italia. Poichè in questo momento, infatti, le opere cantierabili per le regioni del Sud ammontano solo al 13% del totale, il Mipaf in accordo con gli assessorati regionali, ha ritenuto opportuno stabilire per le stesse regioni una riserva di almeno il 30% dei finanziamenti al fine di garantire lo sviluppo dell'agricoltura del Mezzogiorno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie