Martedì 04 Agosto 2020 | 16:19

Il Biancorosso

SERIE C

Bari, una panchina per 4: Vivarini in pole position

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
BariIL VERTICE
Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

 
PotenzaINFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
Batl'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
MateraMIGRAZIONE
I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame chi dalla Siria

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame, chi dalla Siria

 
TarantoL'INCHIESTA
Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

 
Foggianel foggiano
Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 

i più letti

In arrivo 93 milioni per una diga nel Foggiano

Il finanziamento per la realizzazione dell'invaso di Piano dei limiti (sul Fortore), annunciato dal ministro delle Politiche agricole e forestali, Alemanno
FOGGIA - Il finanziamento dei lavori per la realizzazione della diga di Piano dei limiti, sul fiume Fortore, a valle della diga di Occhito, per un valore complessivo di 93 milioni di euro, è stato annunciato oggi dal ministro delle Politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno, in provincia di Foggia per una serie di appuntamenti istituzionali ed elettorali. Alemanno - è detto in una nota - ha annunciato che l' opera «consentirà di accumulare ulteriori 40 milioni di metri cubi di acqua da destinare all'agricoltura, liberando anche per altri usi, potabile e industriale, risorse invasate nella diga di Occhito».
Il Consorzio di bonifica della Capitanata - prosegue la nota - «aveva cercato ripetutamente, attraverso il ministero dei lavori pubblici, il finanziamento nel quadro comunitario di sostegno (Qcs) 1994/99 per la Regione Puglia, senza mai riuscirvi». «Questo intervento, coerente con le linee guida approvate dal Cipe - sottolinea Alemanno - costituisce oggi il fiore all'occhiello di un programma di opere di rilevanza nazionale e rientra nel piano nazionale di irrigazione e adduzione finanziato con un miliardo di euro nella Finanziaria 2004. Questo Piano è rivolto ad opere cantierabili e quindi la diga di Piano dei limiti, progetto che era atteso da lungo tempo, risponde perfettamente alle previsioni del piano ed alle necessità del territorio».
«In questo modo - conclude Alemanno - si contribuirà a riequilibrare l'erogazione di fondi tra il Nord e il Sud d'Italia. Poichè in questo momento, infatti, le opere cantierabili per le regioni del Sud ammontano solo al 13% del totale, il Mipaf in accordo con gli assessorati regionali, ha ritenuto opportuno stabilire per le stesse regioni una riserva di almeno il 30% dei finanziamenti al fine di garantire lo sviluppo dell'agricoltura del Mezzogiorno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie