Domenica 26 Gennaio 2020 | 01:10

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Affermazioni pugliesi al 42°Concorso Pianistico Europeo

Premiata la pianista di Poggiardo (LE) Ines Elisabetta Mangiullo, secondo posto al siracusano Antonino Siringo, al quale è andato anche il Premio della Critica
TARANTO - Nella suggestiva cornice del Salone degli Specchi di Palazzo di Città alla pianista pugliese di Poggiardo (LE) Ines Elisabetta Mangiullo sarà consegnato il premio quale vincitrice del 42°Concorso Pianistico Europeo "Arcangelo Speranza" - Premio Città di Taranto. Al secondo posto si è classificato il siracusano Antonino Siringo, al quale è andato anche il Premio della Critica "Riccardo e Giovanna Albano" assegnato dalla giuria di critici musicali presieduta da Franco Chieco e composta da Dino Foresio, Eraldo Martucci, Francesco Mazzotta e Josè Minervini. Terza classificata la sedicenne Alice Severi.
Si conclude oggi, quindi, il concorso pianistico più longevo d'Italia e varato sotto l'egida del Ministero per i Beni e le Attività culturali (Dipartimento dello Spettacolo), del Comune di Taranto, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Taranto e del Crsec TA/52.
La giuria presieduta dal maestro Marcello Abbado e composta dai maestri Mariarita Alfino, Franco Angeleri, Laura De Fusco, Lorenzo Fico e Luigi Scaramazza ha proclamato i più virtuosi del pianoforte per il 2004 dopo quattro giorni di intense audizioni.
L'esordio del concorso si è avuto, infatti, mercoledì scorso, 19 maggio, in cui tutti gli iscritti senza alcuna distinzione hanno preso parte alla prova eliminatoria, eseguendo una serie di brani a propria scelta per una durata non superiore ai 15 minuti. Coloro che hanno avuto accesso alla successiva fase si sono impegnati in un programma della durata di 30-40 minuti, comprendente l'esecuzione di una sonata tra quelle composte da Haydn, Mozart, Beethoven, Clementi, di una tra quelle scritte da Schubert, Mendelsshon, Schumann, Chopin, Liszt, Brahams e Franck e di composizione di autore moderno o contemporaneo purché edita. I finalisti, ieri, si sono confrontati in programma da concerto di vari autori della durata di un'ora.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie