Martedì 25 Febbraio 2020 | 05:14

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantotragedia sfiorata
Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

 
BatL'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
BariIl rientro
Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

 
PotenzaIl caso
Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

 
FoggiaL'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
BrindisiLa riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 

i più letti

Grand Hotel Torre Canne, indagati

Sono otto le persone indagate dalla Guardia di Finanza di Fasano in seguito al sequestro, per la violazione degli obblighi paesaggistici, delle opere di ampliamento del Grand Hotel delle Terme di Torre Canne, frazione di Fasano
FASANO (BRINDISI) - Sono otto le persone indagate dalla Guardia di Finanza di Fasano in seguito al sequestro, per la violazione degli obblighi paesaggistici, delle opere di ampliamento del Grand Hotel delle Terme di Torre Canne, frazione di Fasano.
I sigilli sono stati posti su un totale di 16 metri quadrati di costruzione; a non essere in regola, sarebbero le terrazze dell' hotel. Per la Finanza le strutture sono state realizzate a meno di trecento metri dalla linea di battigia in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed in assenza del permesso per costruire. Tra le motivazioni che hanno spinto il sostituto procuratore Silvia Anastasia a chiedere ed ottenere dal gip Alcide Maritati il provvedimento di sequestro, ci sarebbe il mancato rispetto delle norme tecniche di attuazione del piano urbanistico territoriale.
Nel corso dei sopralluoghi compiuti nei mesi scorsi i militari hanno anche individuato 55 lavoratori in nero occupati nel cantiere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie