Martedì 26 Gennaio 2021 | 18:44

NEWS DALLA SEZIONE

Marina Militare
Taranto, la «Cavour» parla pugliese e si prepara per accogliere gli «F35» a decollo verticale

Taranto, la «Cavour» parla pugliese e si prepara per accogliere gli «F35» a decollo verticale

 
la storia
Da Gioia gli «angeli» del cielo: «Così abbiamo salvato i due alpinisti bloccati dal gelo»

Da Gioia gli «angeli» del cielo: «Così abbiamo salvato i due alpinisti bloccati dal gelo»

 
questa mattina
Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

DIFESA

Il generale Preziosa e l'ammiraglio De Giorgi
assolti da Procura militare e Corte dei Conti

I due alti ufficiali escono a testa alta dalle inchieste. Ma ormai sono in congedo

Il generale Preziosa e l'ammiraglio De Giorgiassolti da Procura militare e Corte dei Conti

Assolti. Ma intanto sono in congedo. E il danno, in termini di prestigio, carriera, immagine, è stato fatto. Il generale Pasquale Preziosa e l'ammiraglio Giuseppe De Giorgi, rispettivamente ex capo di Stato maggiore dell'Aeronautica e della Marina, escono a testa alta da due inchieste aperte dopo la diffusione di lettere anonime. Nel primo caso la Procura militare ha ritirato il ricorso contro l'assoluzione del generale Preziosa ("il fatto non sussiste" aveva deciso il Tribunale militare) accusato di aver intralciato la carriera di Carlo Magrassi, altro generale dell'Arma azzurra. La vicenda è costata a Preziosa la promozione a capo di Stato maggiore della Difesa, incarico ricoperto dal generale dell'Esercito Claudio Graziano, interrompendo la tradizionale alternanza nei ruoli tra le Forze armate. Decisione presa dall'allora ministro della Difesa, Roberta Pinotti, coinvolta in un polverone legato al presunto utilizzo, per spostamenti personali, di velivoli militari. La Pinotti si convinse che dietro le indiscrezioni pubblicate dai giornali c'era la longa manus di Preziosa e nei fatti "silurò" l'alto ufficiale. Che non si dimise dall'incarico di capo di Stato maggiore dell'Aeronautica, incarico al quale puntava il generale Magrassi.  Magrassi a sua volta fu nominato consigliere militare di palazzo Chigi da Matteo Renzi e segretario generale della Difesa. Oggi ricopre il ruolo di consigliere per la politica industriale, per la cooperazione e la condivisione (in pensione) del ministro Elisabetta Trenta.

Per l'ammiraglio De Giorgi, invece, è intervenuta la sezione giurisdizionale della Corte dei Conti. L'accusa?  Danno erariale per le modifiche, da lui commissionate a Fincantieri, richieste sulle fregate multimissione (Fremm). Secondo il giudice contabile gli interventi disposti dall’ex capo di Stato Maggiore della Marina furono connotati da una oggettiva utilità, tant’è che furono poi replicati anche sulle successive navi della stessa fornitura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie