Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 08:14

NEWS DALLA SEZIONE

questa mattina
Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

 
L'iniziativa
Foggia, i militari dell'Artiglieria dell'Esercito donano 320 chili di alimenti a mensa dei poveri

Foggia, i militari dell'Artiglieria dell'Esercito donano 320 chili di alimenti a mensa dei poveri

 
solidarietà
Foggia, Esercito impegnato nel sociale: gli artiglieri donano 320 kg di generi di prima necessità ai poveri

Foggia, Esercito impegnato nel sociale: artiglieri donano 320 kg di generi di prima necessità ai poveri

 
La novità
Aeronautica, a Galatina arrivano i primi due velivoli T-345A

Aeronautica, a Galatina arrivano i primi due velivoli T-345A

 
La cerimonia
Taranto, ecco i nuovi 24 sommergibilisti della Marina Militare

Taranto, ecco i nuovi 24 sommergibilisti della Marina Militare

 
la missione
Marina Militare, i cacciatori di pirati sono tornati in Puglia

Marina Militare, i cacciatori di pirati sono tornati in Puglia

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

ALLEANZA ATLANTICA

Libia, Nato pronta all'aiuto
ma non all'intervento

Stoltenberg: lezione da Iraq e Afghanistan, meglio prevenire che intervenire

Libia, Nato pronta all'aiutoma non all'intervento

Il segretario Nato Stoltenberg

"La lezione che abbiamo imparato nell'esperienza in Iraq e in Afghanistan è che nel lungo termine è meglio prevenire che intervenire. È meglio addestrare forze locali permettendo loro di stabilizzare il loro Paese senza che la Nato abbia le proprie forze in combattimento. La Nato è pronta ad aiutare, ma vuole evitare di intervenire direttamente sul territorio, e per fare questo è necessario permettere a Iraq, Afghanistan, Libia di stabilizzare loro stessi il proprio Paese". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nel suo intervento ai Med Dialogues a Roma. "Mi congratulo con l'Iraq per il coraggio e la determinazione delle sue truppe, che sono state in prima linea nella battaglia contro l'Isis", ha proseguito il segretario dell'Alleanza. "È stato importante per l'Iraq ma anche per tutti noi, se non fosse stato sconfitto e fosse riuscito a creare un stato, avrebbe avuto un impatto determinante sulla popolazione" e "ripercussioni fortissime su tutti noi, perché avrebbe avuto una base per organizzare e finanziare attacchi verso i nostri Paesi", ha sottolineato Stoltenberg. "Continueremo a essere presenti in Iraq con una missione di addestramento", per "addestrare gli addestratori" e "rafforzare la capacità delle forze di sicurezza e sventare la possibilità che l'Isis ritorni".

Il segretario della Nato si è poi congratulato con l'Italia "per il suo lavoro importante, non solo in Afghanistan e Iraq, ma anche nell'affrontare le sfide della Libia, inclusa la conferenza di Palermo. È stata un'importante iniziativa, perché abbiamo bisogno di queste iniziative politiche per fare progressi e negoziare soluzioni di pace in Libia". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie