Mercoledì 20 Marzo 2019 | 18:14

NEWS DALLA SEZIONE

AERONAUTICA MILITARE
Formazione, ricerca e sperimentazionesiglato accordo con l'Università di Bari

Formazione, ricerca e sperimentazione
siglato accordo con l'Università di Bari

 
AERONAUTICA MILITARE
Compleanno dell'Arma azzurraGioia, porte aperte al 36° Stormo

Compleanno dell'Arma azzurra
Gioia, porte aperte al 36° Stormo

 
L'ANNIVERSARIO
Brigata San Marco cento anni di storiala festa dei fucilieri di Marina

Brigata San Marco cento anni di storia
la festa dei fucilieri di Marina

 
L'INIZIATIVA
Una cultura della Difesa nelle scuoleL'Esercito offre opportunità professionali

Una cultura della Difesa nelle scuole
L'Esercito offre opportunità professionali

 
IL RICONOSCIMENTO
De Carolis, il carabiniere-scrittoreè stato premiato al Campidoglio

De Carolis, il carabiniere-scrittore
è stato premiato al Campidoglio

 
AERONAUTICA MILITARE
Gli F-35 di Amendola si addestrano in GermaniaPromosso il rischiaramento sulla base di Istrana

Gli F-35 di Amendola si addestrano in Germania
Promosso il rischieramento sulla base di Istrana

 
L'APPUNTAMENTO
Tammaro, a lezione di leadershipdall'ex comandante della Pan

Tammaro, a lezione di leadership
dall'ex comandante della Pan

 
L'ANALISI
Iraq, acqua risorsa strategicauna minaccia alla stabilità

Iraq, acqua risorsa strategica
una minaccia alla stabilità

 
AERONAUTICA MILITARE
Amendola e gli F-35 sono di modaVisita del numero 1 della Difesa belga

Amendola e gli F-35 sono di moda
Visita del numero 1 della Difesa belga

 
AERONAUTICA MILITARE
Sopravvivenza e recupero pilota abbattutocinque giorni di esercitazione in Puglia

Sopravvivenza e recupero pilota abbattuto
cinque giorni di esercitazione in Puglia

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
MateraLe dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

ALLEANZA ATLANTICA

Libia, Nato pronta all'aiuto
ma non all'intervento

Stoltenberg: lezione da Iraq e Afghanistan, meglio prevenire che intervenire

Libia, Nato pronta all'aiutoma non all'intervento

Il segretario Nato Stoltenberg

"La lezione che abbiamo imparato nell'esperienza in Iraq e in Afghanistan è che nel lungo termine è meglio prevenire che intervenire. È meglio addestrare forze locali permettendo loro di stabilizzare il loro Paese senza che la Nato abbia le proprie forze in combattimento. La Nato è pronta ad aiutare, ma vuole evitare di intervenire direttamente sul territorio, e per fare questo è necessario permettere a Iraq, Afghanistan, Libia di stabilizzare loro stessi il proprio Paese". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nel suo intervento ai Med Dialogues a Roma. "Mi congratulo con l'Iraq per il coraggio e la determinazione delle sue truppe, che sono state in prima linea nella battaglia contro l'Isis", ha proseguito il segretario dell'Alleanza. "È stato importante per l'Iraq ma anche per tutti noi, se non fosse stato sconfitto e fosse riuscito a creare un stato, avrebbe avuto un impatto determinante sulla popolazione" e "ripercussioni fortissime su tutti noi, perché avrebbe avuto una base per organizzare e finanziare attacchi verso i nostri Paesi", ha sottolineato Stoltenberg. "Continueremo a essere presenti in Iraq con una missione di addestramento", per "addestrare gli addestratori" e "rafforzare la capacità delle forze di sicurezza e sventare la possibilità che l'Isis ritorni".

Il segretario della Nato si è poi congratulato con l'Italia "per il suo lavoro importante, non solo in Afghanistan e Iraq, ma anche nell'affrontare le sfide della Libia, inclusa la conferenza di Palermo. È stata un'importante iniziativa, perché abbiamo bisogno di queste iniziative politiche per fare progressi e negoziare soluzioni di pace in Libia". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400