Giovedì 26 Maggio 2022 | 15:39

In Puglia e Basilicata

Comunicato Stampa: CRV - Quinta commissione - Diffusione defibrillatori e integrazione scolastica alunni ammalati

Comunicato Stampa: CRV - Quinta commissione - Diffusione defibrillatori e integrazione scolastica alunni ammalati

07 Aprile 2022

(Arv) Venezia 7 apr. 2022  - Nel corso della seduta odierna della Quinta commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto presieduta da  Sonia Brescacin  (Lega-LV), Vicepresidente  Anna Maria Bigon  (Partito Democratico), è stato presentato il Progetto di legge n. 98, d’iniziativa del Vicepresidente del Consiglio regionale Nicola Finco (Lega-LV), volto a promuovere la diffusione e l’impiego dei defibrillatori semiautomatici e automatici esterni, i cd. DAE. La presenza di questi dispositivi, obbligatoria nelle strutture sanitarie e sociosanitarie, nelle ambulanze, negli ambulatori pubblici e privati, è stata estesa attraverso disposizioni nazionali anche alle società e alle associazioni sportive, e da ultimo alle pubbliche amministrazioni con più di 15 dipendenti che abbiano servizi aperti al pubblico. La proposta legislativa regionale mira, attraverso un contributo economico, a sostenere l’acquisto dei DAE, e la formazione del personale, a favore delle amministrazioni pubbliche che, pur presentando il requisito dei servizi aperti al pubblico, abbiano meno di 15 dipendenti.

In seguito, è stato illustrato anche il Progetto di legge n. 117, primo firmatario, la Consigliera Simona Bisaglia (Lega-LV), contenente disposizioni destinate a favorire la piena integrazione scolastica degli alunni ammalati. L’attuazione della proposta legislativa consentirebbe a questi studenti di rimanere in contatto con la scuola qualora fossero ricoverati in ospedale o chiusi in casa a causa delle proprie patologie, favorendo gli interventi a supporto dei servizi, già esistenti, denominati SiO - Scuola in Ospedale, e ID - Istruzione Domiciliare. Gli interventi previsti dal Pdl consistono, in sintesi, nella formazione del personale scolastico, nell’erogazione di contributi a favore degli istituti finalizzati a fornire gli appositi strumenti tecnologici, e nell’avvio di una fase sperimentale che coinvolga un istituto scolastico per provincia scelto d’intesa tra Giunta regionale e Ufficio scolastico regionale.

In apertura di seduta, la Commissione ha dato il proprio e unanime via libera al Parere alla Giunta regionale n. 153, relativa all’autorizzazione all’alienazione di beni immobili siti in Thiene (Vicenza) da parte dell’Azienda Ulss n. 7 Pedemontana.

Unanimità anche per la Mozione n. 242, presentata dalla Consigliera regionale Elena Ostanel (il Veneto che Vogliamo), rinviata dal Consiglio, nella seduta dello scorso martedì, per un supplemento d’istruttoria presso la stessa Commissione che ha così approvato una versione modificata rispetto al testo inizialmente illustrato in Aula, Mozione destinata a impegnare la Giunta regionale a sostenere il SISP, ossia il Servizio igiene e sanità pubblica, per togliere le responsabilità del monitoraggio pandemico nelle scuole ai dirigenti pubblici.

La Commissione, infine, si è espressa a maggioranza, senza voti contrari, per quanto di propria competenza, in merito alla valutazione dei Direttori generali di Aziende e Istituti del SSR per l’anno 2020.

La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725