Martedì 17 Settembre 2019 | 00:58

NEWS DALLA SEZIONE

La challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
A reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
Le dichiarazioni
AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

 
Ambiente
Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

 
Legge Lorenzin
Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

 
Scuola
Potenza, riaprono le scuole, Bardi agli studenti: «Realizzate qui i vostri sogni»

Potenza, riaprono le scuole, Bardi agli studenti: «Realizzate qui i vostri sogni»

 
Il progetto
Unibas sceglie ristorazione "sostenibile": al via il bando plastic free

Unibas sceglie ristorazione "sostenibile": al via il bando plastic free

 
La lite
Palazzo S. Gervasio, aggressione in Cpr: ferito un migrante, 12 arresti

Palazzo S. Gervasio, aggressione in Cpr: ferito un migrante, 12 arresti

 
Sanità
Potenza, riapre il reparto di Neonatologia al San Carlo

Potenza, riapre il reparto di Neonatologia al San Carlo

 
Tensioni in maggioranza
La Lega attacca il governatore Bardi: fibrillazioni in Basilicata

La Lega attacca il governatore Bardi: fibrillazioni in Basilicata

 
L'appello
Festa Cgil a Potenza, Summa al governo: «Questione Sud torni in agenda»

Festa Cgil a Potenza, Summa al governo: «Questione Sud torni in agenda»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
LecceLa tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

i più letti

la nostra salute

Sono 2.500 i lucani
affetti da malattie rare

Un centro regionale di coordinamento per monitorare il fenomeno

 Sono 2.500 i lucani affetti da malattie rare

PIERO MIOLLA

Sono circa 2.500 le persone affette da malattie rare in Basilicata, delle quali circa 1.500 si curano entro i confini regionali e le restanti 1000 in altre regioni. Lo si evince dai dati diffusi dal centro di coordinamento regionale della Rete delle Malattie Rare, voluto dall’assessore alla Sanità, Flavia Franconi, e diretto da Giulia Motola. Dal centro, ubicato presso il dipartimento Politiche della Persona di Potenza, si apprende, altresì, che in Basilicata la più diagnosticata tra le malattia rare è quella di Behçet con 207 casi, seguita dal cheratocono (105), dalla sclerosi laterale amiotrofica (63), dai difetti ereditari della coagulazione (51), e dalle distrofie muscolari (41). Nella giornata mondiale delle malattie rare, di cui oggi ricorre l’undicesima edizione, va ricordato che in Basilicata il centro diretto dalla dottoressa Motola è diventato un punto di riferimento importante per i malati rari e le loro famiglie, le quali ora sanno a chi rivolgersi per ogni tipo di problema.

Il coordinamento ha anche realizzato un sito dedicato, malattierare.sanita.basilicata.it, dove è delineato il percorso del paziente per tutte le informazioni che contiene, ed h attivato un numero verde (800.009988), per tutti coloro che ne hanno bisogno e hanno necessità di informazioni e chiarimenti. Ma non è tutto, perché sono molte le iniziative intraprese dal Centro di Coordinamento Regionale delle Malattie Rare, anche relativamente alla sorveglianza, per l’importanza che ha al fine di ottenere una stima di occorrenza delle malattie rare e valutare l’impatto del fenomeno. «Conoscere i numeri dei casi – ha spiegato Motola - è, altresì, fondamentale per la programmazione sanitaria regionale e la individuazione della priorità degli interventi».

Motola, in riferimento ai dati citati, ha anche precisato che essi sono «sottostimati in quanto dalla elaborazione di dati Cup relativi alle prestazioni sanitarie effettuate, unitamente ai dati derivati dalla collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, risultano molti più casi. Ovviamente, in ambito di malattie rare vanno considerate le diagnosi non ancora accertate o, addirittura, non ancora indagate». Inoltre, va ricordato che nella nostra regione è stato istituito il Presidio di Rete Regionale per tali patologie, che ha sede presso la Pediatria del San Carlo di Potenza, unitamente al percorso diagnostico terapeutico assistenziale, creato ad hoc, che prevede la stretta collaborazione degli operatori sanitari ospedalieri e territoriali. «Il presidio di rete per le distrofie di Duchenne e Becker è stato voluto dall’assessorato per permettere ai malati rari di potersi curarsi in Basilicata». Entrambi i servizi istutiti in Basilicata verranno illustrati nel corso del convegno dal titolo «Le Malattie Rare in Basilicata. Focus su Duchenne e Becker», originariamente previsto per ieri, ma che, a causa delle avverse condizioni meteo, è stato rinviato a data da destinarsi. Oltre alle patologie sopra citate, tra le oltre 6mila malattie rare oggi conosciute, si annoverano anche fibrosi cistica, ipoparatiroidismo, epidermolisi bollosa, fibrosi polmonare idiopatica, amiotrofia spinale infantile, malattia di Stargardt, talassemia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie