Sabato 23 Febbraio 2019 | 01:13

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 
La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Maledetti Computer

Unibas esclusa dai bit
rientra dal Tar

Quando i «cervelloni» sbagliano. Disservizio alla procedura tutta on line e la domanda viene caricata fuori termine

 Unibas esclusa dai bit rientra dal Tar

Giovanni Rivelli

La democrazia digitale? Utopia, almeno per il momento. La perfetta parità di accesso grazie alla rete? Tanto paritaria e perfetta, evidentemente non è. E se il dubbio viene al cittadino, è facile che sia represso dalla consapevolezza dell’«ignoranza digitale», ma quando la questione viene sollevata dall’Università di Basilicata, beh allora tornano alla mente i tanti dubbi dei singoli.

L’ateneo di Basilicata è stato escluso da una «procedura di selezione per la concessione di agevolazioni a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal PNR 2015-2020» semplicemente perché il sistema informatico di candidatura dei progetti si è bloccato e non ha consentito di depositare il progetto nei termini e la procedura non prevedeva nessun rimedio tecnico informatico per questa evenienza, ossia il caso in cui il malfunzionamento della piattaforma telematica non abbia consentito di perfezionare ed inviare la domanda entro il termine previsto.

Fatto sta che quando, dopo aver predisposto progetto e relativa documentazione, dall’Università di Basilicata sono andati ad inoltrarla telematicamente, il sistema ha iniziato a rallentare e alla fine si sono visti comparire una schermata «cruscotto domanda scaduta». Nulla da fare. Impossibile provare a spiegare le proprie ragioni a uno schermo e nessuna procedura alternativa.

Per amor di chiarezza va subito detta una cosa. Quel progetto «REsilienza e SOstenibilità delle filiere ortofrutticole e cerealicole per valorizzare i territori – RE.SO.» nell’area di specializzazione «Agrifood» è stato rimesso in corsa dal Tar del Lazio che, in via cautelare, ha deciso di ignorare quella pagina web di denegata ammissione e far completare la procedura di candidatura del progetto. E, sempre per amore di chiarezza, va anche detto che lo stesso Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (sebbene formalmente controparte dell’Università), tramite l’avvocatura dello Stato, ha anche confermato l’esistenza di un malfunzionamento del sistema informatico, aprendo la strada a un superamento della dittatura del bit.

Ma la questione è complessa. Troppo, forse, anche per i giudici amministrativi che hanno chiesto al Consorzio interuniversitario Cineca, che gestiva la procedura, una relazione illustrando «se vi sia stato, nella specie, un malfunzionamento del sistema informatico ovvero un suo rallentamento» e «in merito al rallentamento del sistema informatico, a quale stato di avanzamento fosse, in quel momento, il caricamento della domanda di partecipazione della ricorrente, alla luce dell’affermazione (di cui alla memoria di Cineca) secondo cui sarebbe stato necessario un congruo termine per l’inserimento di tutta la necessaria documentazione».

Va valutato, insomma, se a una velocità accettabile, senza malfunzionamento, la domanda poteva essere proposta nei termini. E la velocità dipende anche dagli strumenti (computer e collegamenti) disponibili. Ma se fosse toccato a un cittadino a trovarsi fuori da un corso o da un master per lo stesso motivo, avrebbe avuto la forza per fare tutto questo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400