Domenica 24 Gennaio 2021 | 19:21

NEWS DALLA SEZIONE

«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
Il caso
Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

 
Il caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
Il caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
Il caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
Il caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
Nel Potentino
Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

 
Nel Potentino
Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

 
Guardia di Finanza
Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

 
Per almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
MateraIl mistero
Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

Rotondella, omicidio ingegnere: eseguita autopsia. L'amico ferito è in coma

 
FoggiaEmergenza contagi
Carpino, focolaio Covid in centro psichiatrico con 6 positivi: 4 operatori e due pazienti

Carpino, focolaio Covid in centro psichiatrico con 6 positivi: 4 operatori e due pazienti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Tarantocontrolli della ps
Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

Grottaglie, nasconde a casa e nell'officina hashish e marijuana: 40enne arrestato

 
Baricontagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

Maledetti Computer

Unibas esclusa dai bit
rientra dal Tar

Quando i «cervelloni» sbagliano. Disservizio alla procedura tutta on line e la domanda viene caricata fuori termine

 Unibas esclusa dai bit rientra dal Tar

Giovanni Rivelli

La democrazia digitale? Utopia, almeno per il momento. La perfetta parità di accesso grazie alla rete? Tanto paritaria e perfetta, evidentemente non è. E se il dubbio viene al cittadino, è facile che sia represso dalla consapevolezza dell’«ignoranza digitale», ma quando la questione viene sollevata dall’Università di Basilicata, beh allora tornano alla mente i tanti dubbi dei singoli.

L’ateneo di Basilicata è stato escluso da una «procedura di selezione per la concessione di agevolazioni a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal PNR 2015-2020» semplicemente perché il sistema informatico di candidatura dei progetti si è bloccato e non ha consentito di depositare il progetto nei termini e la procedura non prevedeva nessun rimedio tecnico informatico per questa evenienza, ossia il caso in cui il malfunzionamento della piattaforma telematica non abbia consentito di perfezionare ed inviare la domanda entro il termine previsto.

Fatto sta che quando, dopo aver predisposto progetto e relativa documentazione, dall’Università di Basilicata sono andati ad inoltrarla telematicamente, il sistema ha iniziato a rallentare e alla fine si sono visti comparire una schermata «cruscotto domanda scaduta». Nulla da fare. Impossibile provare a spiegare le proprie ragioni a uno schermo e nessuna procedura alternativa.

Per amor di chiarezza va subito detta una cosa. Quel progetto «REsilienza e SOstenibilità delle filiere ortofrutticole e cerealicole per valorizzare i territori – RE.SO.» nell’area di specializzazione «Agrifood» è stato rimesso in corsa dal Tar del Lazio che, in via cautelare, ha deciso di ignorare quella pagina web di denegata ammissione e far completare la procedura di candidatura del progetto. E, sempre per amore di chiarezza, va anche detto che lo stesso Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (sebbene formalmente controparte dell’Università), tramite l’avvocatura dello Stato, ha anche confermato l’esistenza di un malfunzionamento del sistema informatico, aprendo la strada a un superamento della dittatura del bit.

Ma la questione è complessa. Troppo, forse, anche per i giudici amministrativi che hanno chiesto al Consorzio interuniversitario Cineca, che gestiva la procedura, una relazione illustrando «se vi sia stato, nella specie, un malfunzionamento del sistema informatico ovvero un suo rallentamento» e «in merito al rallentamento del sistema informatico, a quale stato di avanzamento fosse, in quel momento, il caricamento della domanda di partecipazione della ricorrente, alla luce dell’affermazione (di cui alla memoria di Cineca) secondo cui sarebbe stato necessario un congruo termine per l’inserimento di tutta la necessaria documentazione».

Va valutato, insomma, se a una velocità accettabile, senza malfunzionamento, la domanda poteva essere proposta nei termini. E la velocità dipende anche dagli strumenti (computer e collegamenti) disponibili. Ma se fosse toccato a un cittadino a trovarsi fuori da un corso o da un master per lo stesso motivo, avrebbe avuto la forza per fare tutto questo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie