Lunedì 18 Gennaio 2021 | 14:34

NEWS DALLA SEZIONE

a Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
Demografia
Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

 
La decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
Il personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Nel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
I numeri
Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

 
zona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
dati regionali
Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2% e trend in aumento

 
L'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al Piano regionale. Coldiretti: «C'è altro da fare»

 
sanità
Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

 
L'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%). Anci: «Nessuno conosce il piano»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
BariIl caso
Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

l'accordo tra Renzi e Pittella

Patto per la Basilicata a rilento
nessuna opera completata

Due terzi in corso di realizzazione o affidamento

Patto per la Basilicata a rilento nessuna opera completata

di PIERO MIOLLA

Nessuna opera completata, ma almeno due terzi di quelle previste in corso di realizzazione o, se non altro, in fase di affidamento. È questo, a grandi linee, lo stato dell’arte del cosiddetto «Patto per la Basilicata», l’imponente programma di opere pubbliche in svariati settori sottoscritto dall’ex premier Matteo Renzi con il governatore lucano Marcello Pittella. Un programma che, secondo gli esponenti di quella area politica, rappresenta un chiaro impegno per l’ammodernamento e la messa in sicurezza della nostra regione, mentre per altri è un semplice libro dei sogni o, più semplicemente, un rimettere insieme opere che, in realtà, erano già state previste.

Comunque la si pensi, ad oggi qual è lo stato di avanzamento del Patto per la Basilicata? Al momento risulta (la fonte è la Regione Basilicata) che il 79 per cento degli interventi è allo stato dei lavori in corso, mentre un altro 15 per cento è in fase di progettazione e il 3 in fase di affidamento. A conti fatti, dunque, solo l’1 per cento degli interventi risulterebbe ancora da progettare, mentre un 2 per cento di opere, contemplando un raggruppamento di interventi, potrebbe a sua volta generare altri lavori. Tutto questo se si esaminano le opere da realizzare sotto il profilo del numero di interventi. Se, invece, si passa ad un esame in termini di milioni di euro, il 41 per cento delle opere (pari a 1 miliardo e mezzo di euro circa) è in fase di progettazione (parliamo di 258 interventi), mentre gli interventi con lavori in corso sarebbero il 25 per cento (1.349 interventi per un totale di poco più di 943 milioni di euro). La diversa percentuale che viene fuori a seconda che si guardi al numero di interventi oppure ai milioni di euro, deriva dal fatto che non in tutti i casi lo stato di avanzamento dei lavori è stato già concretizzato. Morale della favola? Al netto delle considerazioni di tipo tecnico-burocratico, ad oggi il Patto per la Basilicata vedrebbe due terzi degli interventi previsti nella sua fase di realizzazione, tra lavori in corso, lavori in affidamento e quelli con progettazione in corso. Nessuno, però, completato, consegnato e inaugurato. A tal proposito, però, da via Anzio precisano che non ci sono ritardi ed anzi si è assolutamente in linea con la programmazione, anche europea. Dunque, non ci sarebbe alcun ritardo. Anche perché, hanno sottolineato in Regione, a dicembre è stata effettuata una riprogrammazione del Patto, che ha ovviamente in qualche modo rallentato il tutto.

Se non ci sono opere concluse, però, c’è qualcuna che è in dirittura d’arrivo? Sempre secondo fonti regionali sì: il campus universitario di Matera. C’è qualche intervento che, per converso, è in ritardo? No, o meglio, «Ni»: quelle relative al dissesto idrogeologico, infatti, sebbene per motivi di raccordo con il Governo centrale e il sistema Rendis non sono ancora partite, ma dovrebbero farlo a breve.

A corollario di questi dati, poi, c’è il fatto che, se il costo totale del Patto per la Basilicata è di 3 miliardi e 829mila euro, costo che risulta coperto al 100 per cento, al momento l’avanzamento della spesa si attesterebbe sui 548 milioni 534mila euro. Da ultimo, non risultano esserci tra le opere in programma interventi con particolari criticità: addirittura il 98 per cento delle opere, infatti, viene considerata di criticità non nota o non presente, mentre quelle con criticità alta, media o bassa, si spartiscono il restante 2 per cento. Infine, da via Anzio hanno sottolineato che il termine temporale di riferimento per la consegna delle opere è il 31 dicembre del 2019.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie