Sabato 16 Febbraio 2019 | 18:28

NEWS DALLA SEZIONE

Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
BariSanità
Medicina «narrativa» Un corso per i medici

Medicina «narrativa» Un corso per i medici

 
TarantoLa manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

potenza

Un dirigente pubblico
vittima di sexy-ricatto

Arrestata una coppia: Giusi Fusco e Nicola Doria di Potenza

Un dirigente pubblico vittima di sexy-ricatto

di Massimo Brancati

Incontro in chat, l’illusione di un rapporto a due, seppur virtuale, foto compromettenti durante un gioco erotico e vai con il sexy ricatto. La storia si ripete e richiama alla memoria dei potentini la vicenda di un ex assessore comunale di Potenza. Lo «storyboard» è sempre lo stesso: la richiesta di una avvenente ragazza di incontrarsi in chat, con tanto di video. Quattro parole per rompere il ghiaccio. Che diventa bollente nel giro di pochi minuti. L’invito a lasciarsi andare, a spogliarsi, a privarsi dei freni inibitori, ad abbandonarsi ad atteggiamenti intimi: tutto documentato, fotografato, istante per istante dalla donna che, evidentemente, aveva intenzione di tendergli una trappola tra ammiccamenti e pose plastiche in abiti succinti. A cadere nella rete è stato un dirigente di un ente pubblico di Potenza, vittima del più classico dei ricatti a luci rosse da parte di una coppia potentina che dalla scorsa estate gli ha spillato complessivamente qualcosa come tremila euro.

Pressanti e continue richieste di denaro a cui l’uomo ha posto fine decidendo di collaborare con la Polizia. Da ottobre scorso gli investigatori della Squadra Mobile di Potenza – Sezione reati contro la Pubblica Amministrazione - si sono messi sulle tracce dei due, hanno indagato sulla vicenda raccogliendo elementi per tentare di inchiodarli: si tratta Nicola Doria, 41 anni, e di Giusi Fusco, 36, entrambi potentini. La coppia è finita in manette con l’accusa di estorsione (i coniugi si trovano ora nel carcere del capoluogo lucano).

Attraverso intercettazioni telefoniche gli agenti hanno scoperto che i due utilizzavano diverse utenze cellulari, anche intestate a terze persone, per inviare sms al «pollo da spennare» in cui - secondo gli investigatori - si facevano impliciti riferimenti a richieste di denaro. Richieste che, sulla base dei riscontri raccolti dagli inquirenti, sarebbero state fatte da Doria (già sottoposto alla sorveglianza speciale per aver commesso in passato reati in materia di armi, droga e contro la persona e il patrimonio) e Fusco anche direttamente nell’ufficio della vittima. Della serie: se non paghi divulghiamo le tue immagini compromettenti.

Dopo aver raccolto indizi ritenuti importanti ai fini dell’indagine, la Polizia è passata all’azione e d’intesa con il dirigente pubblico ha creato le condizioni per cogliere i coniugi con le mani nel sacco: ieri mattina, dopo l’ennesimo ricatto ricevuto telefonicamente da Fusco, l’uomo ha accettato di incontrare Doria a cui ha consegnato 500 euro. La nuova «rata» da pagare per il silenzio. Alcuni agenti in borghese hanno intercettato e bloccato l’estorsore, trovandolo in possesso del denaro consegnatogli poco prima dal dirigente. Alla Fusco, invece, a seguito di una perquisizione nell’abitazione in cui vive la coppia, sono stati sequestrati il cellulare con il quale ricattava la vittima e circa 9mila euro in contanti, cifra ritenuta provento di attività illecita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400