Martedì 11 Agosto 2020 | 14:46

NEWS DALLA SEZIONE

POLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
l'iniziativa del comune
Offerta ai turisti del Pollino. Dormi 2 notti, ne paghi una

Rotonda, offerta ai turisti nel Pollino: dormi 2 notti, ne paghi una

 
LA TRAGEDIA nel potentino
Donna muore a Rionero investita dal suo furgone

Donna muore a Rionero in Vulture investita dal suo furgone

 
Contagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
Il caso
Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

 
L'INTERVISTA
«Per uscire dalla crisi serve la verità»

Potenza, «Per uscire dalla crisi serve la verità»: la Chiesa suona la sveglia alla Basilicata

 
bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

 
fase 3
Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

 
Il caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
SERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
la denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccel'emergenza
Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
Baril'emergenza
Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 
FoggiaRIQUALIFICAZIONE
San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 

i più letti

a potenza

Multe per 40 euro a testa
I «piani» 2018 del Comune

vigili urbani in azione

foto Tony Vece

di ANGELA BOVINO

POTENZA - Ammontano a oltre 2 milioni e mezzo di euro i proventi delle multe dei potentini che il Comune preventiva di incassare nel 2018 e di questi circa 78mila servono per pagare la previdenza e le assicurazioni per infortuni sul lavoro della polizia municipale. Assolutamente niente di illegale, sia chiaro fin da subito.

È infatti la legge che prevede come debba essere destinato il gettito derivante dalla multe, che viene ripartito tra lo Stato e gli Enti locali a seconda di chi siano gli agenti che rilevano la trasgressione, se – appunto – polizia di stato o polizie municipali.

La normativa risalente al 1992 e rivista nel 2010, prevede, infatti, che i proventi derivanti dalle sanzioni per violazioni del codice della strada debbano essere ripartiti, per la quota spettante agli enti locali, tra manutenzione delle strade, acquisto di attrezzature, messa a norma della segnaletica, sistemazione del manto stradale e – anche – acquisto di materiale per l'educazione stradale e finanziamento di corsi didattici nelle scuole. Oltre che per il capitolo relativo alla previdenza per i vigili.

In totale il Comune di Potenza prevede di incassare dalle multe nel 2018 più di due milioni e mezzo di euro. Per la precisione: 2.661.555 euro (di cui più di 900mila euro per iscrizioni a ruolo di anni pregressi, 2014 e 2015). Lo si evince dalla Relazione illustrativa della Polizia Locale di Potenza consegnata alla Giunta comunale che ne ha recepito e deliberato il contenuto in questi giorni. Cosa aspettarci dunque dal Comune sul fronte multe per il 2018? Innanzitutto che il Comune prevede di incassare più di due milioni di euro e che chi ha ricevuto multe tra il 2014 e il 2015 deve aspettarsi la cartella esattoriale.

I vigili lavorano proprio per questo, ma non solo naturalmente, e lavoreranno non solo per far rispettare la legge, ma anche per permettere al Comune di pagargli la pensione. Dovremmo soprattutto aspettarci che il grosso degli introiti derivanti dalle sanzioni amministrative vada alla manutenzione stradale e alla sistemazione del manto stradale, con interventi rivolti in particolare ai così detti «utenti deboli»: bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti. Per queste attività si prevede di destinare oltre mezzo milione di euro.

C'è quindi grande speranza che, oltre a vedere la segnaletica orizzontale in via del Gallitello, per esempio, si possano vedere entro l'anno prossimo marciapiedi e chiusure delle buche. E sul punto l'assessore alla viabilità del Comune, Gerardo Bellettieri, promette meraviglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie