Venerdì 07 Agosto 2020 | 14:33

NEWS DALLA SEZIONE

SANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
LA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
LA CONDANNA
Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

 
dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel salento
Movida, a Gallipoli il sindaco pensa a vigilanti per controllare le spiagge

Movida, a Gallipoli il sindaco pensa a vigilanti per controllare le spiagge

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
PotenzaSANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
Tarantoi contagi
Positivo a Taranto dopo tre mesi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
BatEMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

Uffici pubblici

Lavoro, corsa al posto
per circa 300 interinali

Il bando che fa discutere Le assunzioni (mediate e senza selezione) di Regione e aziende sanitarie lucane

Lavoro, corsa al posto per circa 300 interinali

di Giovanni Rivelli

Un mese di tempo per la carica di circa 300 nuovi addetti nella pubblica amministrazione o nell’equivalente servizio sanitario regionale. Nuovi addetti ma non nuovi dipendenti perché si tratta delle persone che saranno assunte per il tramite delle agenzie interinali per le quali il bando scade, appunto, a mezzogiorno del prossimo due febbraio.

Un bando che, a leggere con cura la corposa documentazione di gara, va ben oltre le poche decine di unità di cui si era parlato inizialmente. Con i 45milioni e 500mila euro (oltre iva) previsti dalla procedura selettiva ci potrà essere lavoro per un numero di persone comprese tra le 272 e le 290 considerando tutti rapporti di lavoro a tempo pieno anche se il bando, nell'articolazione della richiesta, lascia la porta aperta ad alcuni part time. E va aggiunto che dato che lo stesso bando prevede la possibilità di estensione del così detto «quinto d’obbligo», il numero totale, alla fine potrà arrivare fino a 348 addetti.

Orari e numero di addetti I documenti della procedura di selezione, infatti, non parlano di unità ma di ore annue di servizio. E le ore annue di servizio variano non solo in ragione dei diversi tipi di contratto ma in base a se si considerano le ore convenzionali annue per dipendente (che sono 1.872, vale a dire 8 ore al giorno per 234 giorni) o l’«anno uomo» (tecnicamente Fte - full time equivalent, pari a 1760 ore, 8 al giorno per 220) che considera, oltre a sabati, domeniche e festività anche assenze per motivi diversi (dalla malattia all’assistenza familiari). Dati stimati medi (il 2018 ad esempio ha 253 giorni lavorativi, weekend e feste esclusi, a cui sottrarre ancora le ferie) ma utili ad avere una dimensione della questione. Vale a dire che le 510mila e 167 ore annue previste dal bando potranno dare lavoro appunto a un numero di addetti compresi tra 272,5 e 290. L’estensione col limite di legge del 20% ne potrebbe aggiungere fino ad altri 58.

Almeno tre agenzie I malcapitati che dovranno cercare di essere inseriti al lavoro (non è chiaro sulla base di quali criteri) dovranno provare a bussare almeno a tre porte. Il bando prevede infatti che dei 5 lotti chi si aggiudica quello del San Carlo non ne possa prendere altri, mentre per le altre quattro amministrazioni si potrà ottenere l’aggiudicazione di due lotti. Vale a dire che ogni singola agenzia avrà da gestire da circa 35 a circa 150 posti di lavoro.

I posti del San Carlo La maggior parte dei posti di lavoro sarà al San Carlo, vale a dire tra 144 e 153. Nel dettaglio si tratta di infermieri (tra 120 e 127 e mezzo), ostetriche (7-7 e mezzo) tecnici radiologi (uno e mezzo) e operatore socio sanitario (tra 15,5 e 16,5). Costo totale stimato per un quadriennio 24 milioni 189mila euro.

Asm al secondo posto Con un numero di posti tra 53,5 e 57 l’azienda sanitaria di Matera è seconda per dimensione dell’appalto. Cerca infermieri (tra 37 e 39,4) ostetriche (1,2) un tecnico radiologo part time (0,74), un tecnico di laboratorio, operatori socio sanitari (8) e autisti di ambulanza (6). Costo per i 4 anni 8 milioni 897mila euro.

Quelli della Regione Al terzo posto per postazioni da coprire c’è la Regione con tra 41 e 43,5 posti. Ne dettaglio il dipartimento ambiente cerca Ingegneri dell’ambiente del territorio o edile (tra 11 e 11,7), chimici (5-5,32), Laureati in discipline economiche, naturalistiche, ambientali e agrarie (5-5,32), Architetti (2), tecnico di prevenzione e sicurezza sul lavoro (1), laureati in legge (5-5,32), un informatico e un esperto di servizi amministrativi. Il Dipartimento salute, invece, cerca un laureato in legge, ingegneri (5,3) un architetto, uno statistico, un farmacista e un informatico. La spesa per il quadriennio si prevede di 6 milioni 792mila euro.

Pochi posti all’Asp Sono tra i 18 e i 19 i posti dell’Asp. Vale a dire 13 o 14 infermieri, 2 operatori socio sanitari e tre autisti di ambulanza. Il tutto per 3 milioni e 16mila euro nel quadriennio.

Il «piccolo» Crob Chiude la classifica, con appena 16/17 posti da occupare, il Crob di Rionero. Si tratta di postazioni equamente divise tra infermieri e operatori socio sanitari (8/8,5 per ciascuna figura). Costi per 4 anni: 2 milioni 606mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie