Giovedì 21 Marzo 2019 | 15:18

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIl caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

 
HomeIl confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
LecceNel Leccese
Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 

Pittella

Val d'Agri: Eni chiede
valutazione ai Ministeri

Il governatore lucano vuole approfondire risultati indagine

Centro Oli Val d'Agri a Viggiano

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), ha chiesto ai Ministeri della Salute e dell’Ambiente di approfondire le conclusione di una «Valutazione di impatto sanitario» svolta nei mesi scorsi dal professor Fabrizio Bianchi del Cnr di Pisa sulla conseguenze sulla salute delle persone che vivono nell’area circostante il centro oli di Viggiano (Potenza) dell’Eni. Pittella lo ha annunciato poco fa ai giornalisti, a Potenza.

La richiesta ai due ministeri è contenuta in una lettera che il governatore lucano ha inviato ai due ministri ("Ne ho già parlato col ministro Galletti - ha aggiunto - e conto di incontrare presto anche la ministra Lorenzin"). L’analisi del professor Bianchi, nelle conclusioni, ha parlato di "associazioni di rischio» connesse alle attività estrattive e di lavorazione del petrolio in Val d’Agri (il centro oli di Viggiano è in grado di lavorare circa 70 mila barili di petrolio al giorno). Pittella ha aggiunto: «Dopo le valutazioni dei due Ministeri sono pronto ad ogni tipo di provvedimento. L'unico interesse è la salute dei cittadini», e ha escluso con fermezza di poter prendere decisioni legate alle elezioni politiche: «Non mi interessa il consenso spicciolo», ha sottolineato.

L’incontro con i giornalisti è stato convocato a poche ore dalla conferenza di servizio che dovrà decidere sull'autorizzazione integrata ambientale relativa al centro oli di Viggiano. Pittella e il direttore generale del dipartimento ambiente, Carmen Santoro, hanno spiegato le tre linee sulle quali ha deciso di muoversi la Regione: la richiesta di supporto a Cnr e Ispra per individuare le prescrizioni sa inserire nel documento e che Eni dovrà rispettare; l'approfondimento dei Ministeri della Salute e dell’Ambiente sullo studio del professor Bianchi; e l’estensione della valutazione di impatto sanitario a tutti i cittadini della Val d’Agri ("dovremmo partire a dicembre», ha detto Pittella). Santoro ha sottolineato che la Regione vuole fdall’Eni controlli "particolarmente stringenti» su tutte le strutture del centro oli (anche ispezioni visive quotidiane sui serbatoi, non solo affidate a moderne apparecchiature).

«Siamo chiamati a rispondere con rigore sul piano scientifico - ha detto Pittella - e saremo inflessibili e severissimi su tale aspetto», aggiungendo che l’obiettivo finale è un’indagine epidemiologica molto più estesa: «Affronterà l’argomento giovedì prossimo, a Roma, con i massimi dirigenti dell’Istituto Superiore di Sanità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400