Venerdì 22 Marzo 2019 | 02:47

NEWS DALLA SEZIONE

La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

A Corleto

A fuoco betoniera, fumo e spari
nel cantiere di Tempa Rossa

Nuovo attentato in due settimane scatta l'allarme dei sindaci dell'area

A fuoco betoniera, fumo e sparinel cantiere di Tempa Rossa

PINO PERCIANTE

CORLETO PERTICARA - Un altro incendio, ma questa volta accompagnato anche da spari nel cantiere di Tempa Rossa, a Corleto Perticara. Nuvoloni di fumo nero e vigili del fuoco al lavoro per ore nella notte tra lunedì e martedì. Una betoniera appartenente all’impresa del gruppo Leone di Roccanova è andata a fuoco. L’incendio è quasi certamente di natura dolosa, come risulta dalle prime indagini. Il gruppo Leone è una delle aziende legate alla realizzazione del Centro olio di Tempa Rossa, in particolare fornisce calcestruzzo per le opere di urbanizzazione.

Sull’accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Viggiano, diretti dal capitano Lucia Audino. L’incendio si è verificato intorno all’una di notte. Ad accorgersi di quello che stava accadendo sembra sia stata una guardia giurata che si trovava nella guardiola esterna all’impianto. Dopo aver notato movimenti sospetti nella zona dove l’impresa Leone custodiva la betoniera, si sarebbe è attivato per capire che cosa stava succedendo: avrebbe suonato il clacson e acceso il lampeggiante dell’auto per illuminare il piazzale, ma per per tutta risposta, contemporaneamente, si sarebbero sentiti degli spari.

Una circostanza questa ancora da chiarire, ma non si può escludere che chi ha agito fosse armato. In ogni caso nessuno è rimasto ferito. I titolari dell’impresa sono stati avvertiti poco prima delle due. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Viggiano che stanno conducendo le indagini. La betoniera è andata solo in parte distrutta. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato che il mezzo fosse completamente divorato dalle fiamme. Forse un tentativo di intimidazione ma le indagini sono ancora in corso. Se fosse dimostrato il dolo, l’ipotesi più accreditata sarebbe quella che dietro l’incendio possa esserci la mano del racket delle estorsioni. Ma non si esclude nessuna pista, neppure quella delle infiltrazioni.

La ditta Leone ha fornito cemento per la realizzazione delle strada di accesso al Centro oli. Al momento opera in regime di subappalto per conto di Tecnimont. È il secondo raid incendiario nel giro di due settimane che colpisce la zona del cantiere di Tempa Rossa. Il 23 agosto, infatti, era andata in fiamme l’auto di un dipendente della «Sentinella», uno degli istituti privati di vigilanza a cui la Total si è affidata per la sorveglianza interna ed esterna al cantiere di Corleto Perticara. La vettura, una Peugeot 5008, posteggiata nel parcheggio dove lasciano le auto i lavoratori del cantiere, era andata in fiamme intorno all’una di notte. Si presume che l’atto sia doloso anche perché, nel contempo, un’ altra auto, posteggiata nello stesso parcheggio (realizzato dalla compagnia petrolifera nella zona industriale di Guardia Perticara) era stata rubata. Questa seconda vettura (una Fiat Panda), di proprietà dell’istituto di vigilanza, poche ore dopo il furto era stata ritrovata in una scarpata nel territorio di Armento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400