Venerdì 22 Febbraio 2019 | 23:10

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 
La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

economia

Aziende lucane in crisi
sarà un altro autunno caldo

Vertenze impantanate a Roma: Natuzzi, Firema, Ferrosud, Mercure, Tandoi e Vibac posti di lavoro in bilico

Aziende lucane in crisi  sarà un altro autunno caldo

di PIERO MIOLLA

MATERA - Una sollecitazione al Governo centrale affinché chiuda, se possibile in positivo, le vertenze sindacali che riguardano la Basilicata. In particolare i 6 tavoli di crisi aziendali aperti al Mise, relativi ad aziende come Natuzzi, Firema, Ferrosud, Enel Centrale Mercure, Tandoi e Vibac.

L’appello al premier Paolo Gentiloni è arrivato dal segretario generale della Uil Basilicata, Gerardo Vaccaro, che ha spiegato di aver agito pure per “richiamare l’attenzione della politica, anche locale, affinché si faccia promotrice di una iniziativa che possa in qualche modo preservare la Basilicata, regione che dà molto al Governo centrale, ma che da esso non riceve molto».

In buona sostanza, Vaccaro ha chiesto «maggiore attenzione per la Basilicata, che ha grandi potenzialità. Siamo diventati il primo stabilimento di produzione di autoveicoli, certamente in Italia e forse anche in Europa, perché siamo sostanzialmente un grande laboratorio. Di questo noi lucani dobbiamo farcene, come dire, portavoce. Cioè, dobbiamo giocarci bene le nostre carte. Purtroppo, in tal senso vedo poca connessione tra il Governo centrale e la nostra regione per risolvere problemi atavici». Quali, in particolare? «Mi riferisco innanzitutto alla disoccupazione giovanile che, in alcune aree della regione, supera il 67%. Questo vuol dire che 7 giovani su 10 non hanno mai visto un lavoro. Oggi tutti si interrogano sull’occupazione giovanile: noi, forse, abbiamo qualche possibilità in più rispetto agli altri, ma dobbiamo far valere meglio le nostre potenzialità».

Insomma, la Basilicata deve far sentire la sua voce forte e chiara per contare di più. Almeno sul fronte delle politiche occupazionali. A conferma di questo, Vaccaro ha citato le vertenze di cui sopra, che interessano 2.700 lavoratori nel complesso, anche se talune delle aziende interessate dai tavoli citati hanno opifici non solo in Basilicata. Per Vaccaro, dunque, occorre maggiore «peso» e idee più chiare.

A Roma, in buona sostanza, bisognerebbe ricordare che la nostra è una regione che paga molto sul piano ambientale e che qui da noi c’è il giacimento di petrolio più grande d’Europa in terraferma, che diamo la nostra acqua alle regioni vicine e, in generale, non abbiamo mai fatto mancare la nostra «sponda» all’Italia intera. Ma la battaglia, secondo Vaccaro, si vince anche con l’innovazione e, perché no, con l’opportunità rappresentata dalle Zes. Su questo, concludendo, il segretario regionale della Uil ha dichiarato: «Rileviamo che, purtroppo, nella governance delle Zes delineata dal decreto manca una rappresentanza efficace delle parti economiche e sociali.

Bisogna incrementare quantità e qualità degli investimenti e aggiungere la condizione che le imprese debbano mantenere per almeno 5 anni dopo il completamento dell’investimento l’obbligo di mantenimento dell’occupazione nel lustro successivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400