Domenica 17 Febbraio 2019 | 17:10

NEWS DALLA SEZIONE

Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

San Nicola di Melfi

«Noi operai Fiat costretti
a viaggiare con bus disastrati»

«Noi operai Fiat costretti a viaggiare con bus disastrati»

Francesco Russo

MELFI - Troppi disagi per un gruppo di pendolari dell’area industriale di San Nicola di Melfi, che per questo hanno deciso di avviare una raccolta di firme da consegnare al presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi e alla ditta incaricata del servizio di trasporto. «I lavoratori di Forenza, Maschito e Venosa, nonché i genitori degli alunni frequentanti le scuole di Palazzo San Gervasio e di Genzano di Lucania - evidenziano - intendono denunciare le pessime condizioni in cui versano tutte le macchine dell’impresa che gestisce il servizio di trasporto, che quotidianamente utilizziamo. Siamo giunti a sottoscrivere questa lettera, perché la situazione è davvero diventata insostenibile.

Ormai sempre più spesso - raccontano - succede che gli autobus subiscano per strada guasti anche molto gravi, tali da mettere in pericolo l’incolumità di decine e decine di persone, come è accaduto quando si è verificata una grossa perdita improvvisa di gasolio o quando si è spezzato un semiasse. L’ultimo incidente si è verificato il 6 luglio scorso alle ore 14 circa, quando all’altezza del termodistruttore Fenice si è lesionato un giunto. Tutto questo - dicono ancora - si va ad aggiungere a problemi come il cattivo funzionamento dell’impianto di riscaldamento in inverno e dell’aria condizionata in estate». Per non parlare poi «dei sedili rotti, dei vetri lesionati, delle fascette di plastica che a fatica tengono insieme alcuni pezzi degli autobus, delle prese d’aria chiuse con carta di giornale.

Ormai - ricordano gli operai - sono 23 anni che usufruiamo di questo servizio pagando la tariffa per intero in cambio di prestazioni ridotte in termini di qualità e di efficienza rispetto a quelle garantite ai pendolari di altri comuni. Riteniamo sia arrivato il momento di affrontare seriamente il problema. Qualora non dovesse cambiare nulla coinvolgeremo gli organi ispettivi preposti senza alcuna esitazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400