Martedì 19 Marzo 2019 | 17:41

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Basilicata

Il Pil lucano cresce di uno 0,6
ma la povertà galoppa al 41,5%

Il Pil lucano cresce di uno 0,6  ma la povertà galoppa al 41,5%

di Giovanni Rivelli

Tra il 2007 e il 2016, rivela l’indagine Cgia di Mestre sul Divario Nord Sud, il pil medio pro capite dei lucani è cresciuto dello 0,6% (128 euro da 19.783 a 19.911) e la Basilicata è l’unica regione del Sud Italia in crescita anche se per per la nostra regione il divario col Nord Italia cresce da 12.897 euro del 2007 a 12.978 del 2015, vale a dire con una differenza di 81 euro. Ma la conquista della 14esima posizione tra le regioni, in salita di due superando Sardegna e Molise, più che un bicchiere mezzo pieno sembra il classico caso di «statistica del pollo di Trilussa», in cui 100 persone ingrassano mangiando due polli, altre 100 digiunano, ma statisticamente sono tutti satolli per aver mangiato un pollo. E in effetti i dati su rischio povertà o esclusione sociale segnano un impennata in regione, interessando il 41,5 dei residenti.

I dati sul Pil, tuttavia, sono innegabili quanto impercettibili. E contengono al loro interno la produzione totale di ricchezza della Regione, quindi, solo per fare un esempio, le auto che il gruppo Fca ha prodotto a Melfi e inviato negli Usa in un’annata particolarmente favorevole. Ma quella pur se modesta crescita non trova riscontro in altri indicatori e in particolar nei dati su occupati e disoccupati. Il dato sull’occupazione (statisticamente influenzato in positivo dalla riduzione della popolazione attiva) nello stesso periodo fa registrare un +0,8 (da 49,5 a 50,3), ma il tasso di disoccupazione (che con la riduzione della popolazione residente attiva a numeri invariati dovrebbe segnare un giovamento) cresce ancor più marcatamente, ossia del 3,8% passando da 9,4 a 13,3; in pratica per ogni 100 disoccupati nel 2007 oggi ce ne sono 140. Primo «premio di consolazione», anche in questo, il fatto che al resto del sud va peggio, con un aumento della disoccupazione di 8,6 punti, e anche il dato medio Paese è più alto di quello lucano, ossia 5,6 di crescita. Secondo «premio di consolazione», il fatto che non siamo l’unica regione in cui, a fronte di un aumento del Pil (spesso più marcato di quello lucano) si registra comunque un aumento della disoccupazione.

Ma a riportarci alla cruda realtà sono i dati sulla popolazione a rischio povertà o esclusione sociale. Nel 2007 in questa condizione si trovavano 37,3 lucani ogni 100, oggi sono 41,5, con una crescita di 4,2 punti percentuali che ci rischiaccia sul basso della classifica, nuovamente dietro Molise e Sardegna (che hanno tassi migliori rispettivamente di 10 e 5 punti) avvicinandoci molto alle condizioni di Calabria e Campania che, nel complesso, hanno tenuto le precedenti posizioni crescendo di qualche decimo di punto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400