Giovedì 06 Agosto 2020 | 15:27

NEWS DALLA SEZIONE

dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 
Automobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
la scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Tragedia
Vinovo, guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna e si toglie la vita

Guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna in Piemonte e si toglie la vita

 

Il Biancorosso

IL CASO
Fallimento della Fc Bari: la curatela presenta il conto

Fallimento della Fc Bari: la curatela presenta il conto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLA POLEMICA
Manfredonia, senologia aperta e subito chiusa: è polemica

Manfredonia, senologia aperta e subito chiusa: è polemica

 
BatLA CRISI
Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

Barletta, venti di crisi per la maggioranza di Cannito

 
Potenzadati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
BrindisiLA TRAGEDIA
Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

 
TarantoLe nuove professioni
Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

 
MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 

i più letti

Protesta a POtenza

Circondati da pale eoliche
i cittadini si autosfrattano

Circondati da pale eolichei cittadini si autosfrattano

MARIA VITTORIA PINTO

Verifiche di impatto acustico e di impatto elettromagnetico, un presidio permanente delle forze dell’ordine, queste alcune delle richieste dei cittadini, comitati e associazioni che, ieri, hanno raggiunto la sede comunale di Potenza e hanno consegnato le chiavi delle loro abitazioni al sindaco del capoluogo lucano in segno di protesta. In testa il Comitato cittadino di Piani del Mattino, con la portavoce Vincenza Benedetti, supportato dalla presenza di persone spaventate e stanche dell’eolico selvaggio e di incidenti che si verificano sempre più spesso, anche da altri paesi del territorio come la signora Fidanza da Oppido, la signora Quinto da Acerenza, il signor Saracino da Cancellara, il signor Iura e la signora Rinaldi del Comitato cittadino Contrada Montocchino/Montocchio e zone limitrofe.

A Piani del Mattino l’ultimo incidente risale a due giorni fa, a Montocchio in una notte hanno introdotto il materiale per la costruzione delle pale attraverso il tratturo comunale dove ci sono i divieti d’accesso per gli autocarri addirittura utilizzando i Tir. «Stanno devastando il nostro territorio – ha sottolineato il sindaco De Luca – perché viviamo in un Paese dove le lobby economiche riescono a ottenere norme in Parlamento che le tutelano. Come Comune di Potenza abbiamo realizzato una serie di iniziative, dal 2014, nel tentativo di porre un limite a queste pas (procedura abilitativa semplificata) presentate da queste società. Il minieolico è assolutamente privo di disciplina. Abbiamo cercato di opporci all’eolico selvaggio, rigettando alcune pas, invitato ad adeguarsi a determinate norme, chiesto di valutare il regolamento sull’acustica comunale, rispettare le distanze dalle strade. I nostri atti sono stati impugnati e abbiamo diverse sentenze del Tribunale Amministrativo Regionale tutte contrarie, in una di queste, per citare un esempio, il giudice del Tar dice: «…né può essere applicato l’Art. 42 comma 3 del Regolamento edilizio del Comune di Potenza che stabilisce la distanza dai confini non inferiore alla metà dell’altezza massima degli edifici in quanto gli impianti eolici non possono essere equiparati agli edifici atteso che non sviluppino una volumetria e\o un impatto sul territorio paragonabile a quello degli edifici in cemento armato o muratura». Io direi che l’impatto è superiore, però ciò che vi ho letto è stato scritto da un giudice. Abbiamo chiesto di fare controlli sull’impatto acustico, ci hanno risposto di no. Se queste società installano decine e decine di pale da 60 kilowatt non si parla più di minieolico, ma di eolico con una potenza superiore al megawatt e, spesso, tutte le pale si connettono ad un unico punto di raccolta dell’energia (Pod) e si sommano le potenze. Anche in questo caso il giudice ci ha risposto «poiché ogni pala ha un suo sub-contatore va considerato il sub-contatore di ogni singola pala.

La situazione è grave, ci hanno legato le mani e non abbiamo la potestà di disciplinare il nostro territorio se non con provvedimenti che impongono a queste società di rispettare i limiti propri del territorio (il rispetto delle strade rurali). Il Comune di Potenza si sente letteralmente violentato dalla legge nazionale e dalle discipline messe in atto, perché ci danno sistematicamente torto in ogni tipo di interdizione che noi cerchiamo di attivare. Insieme, cittadini, comitati e Comune, valutiamo se c’è una lesione del diritto privato. La quantità di impianti che stanno installando nella nostra città è abnorme, sono decide quelli già installati, ogni impianto costa circa 250 mila euro: chiederò formalmente alle autorità preposte di capire da dove arrivano i capitali; chiederò al Prefetto di convocare un comitato di ordine e sicurezza pubblica; chiederemo udienza con i referenti del Dipartimento regionale preposto e chiederemo ai Parlamentari lucani un incontro per farsi portavoce di questa situazione: a questi parlamentari consegneremo, da portare a Roma, le fotografie delle vostre case sommerse dalle pale eoliche e chiederemo al Parlamento se questo è un modo civile di comportarsi in un Paese in cui vige la democrazia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie