Giovedì 01 Ottobre 2020 | 19:16

NEWS DALLA SEZIONE

I contagi
Potenza, sindacati denuncia contagi sei operatori sanitari a Villa d'Agri

Potenza, sindacati denuncia contagi sei operatori sanitari a Villa d'Agri

 
Industria
Balvano, Ferrero raddoppia dopo il successo Nutella Biscuits

Balvano, Ferrero raddoppia dopo il successo Nutella Biscuits

 
Il virus
Covid in Basilicata, 16 nuovi contagi in casa di riposo a Marsicotevere

Covid in Basilicata, 16 nuovi contagi in casa di riposo a Marsicovetere

 
Nel Potentino
Basilicata, cerca di vendere sui social un pappagallo australiano: denunciato

Basilicata, cerca di vendere sui social un pappagallo australiano: denunciato

 
Nel Potentino
Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

 
Paura nel Potentino
Fca, i contagi salgono a quota 16: vaccini antinfluenzali per tutti

Fca, i contagi salgono a quota 16: vaccini antinfluenzali per tutti

 
In ospedale
Potenza, al San Carlo impianto di protesi acustica di ultima generazione, è il primo in Sud Italia

Potenza, al San Carlo impianto di protesi acustica di ultima generazione, è il primo in Sud Italia

 
Nel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
Il virus
Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

 
indagini
Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI contagi
Potenza, sindacati denuncia contagi sei operatori sanitari a Villa d'Agri

Potenza, sindacati denuncia contagi sei operatori sanitari a Villa d'Agri

 
TarantoAmbiente
Taranto, cattivi odori da discarica: tutti assolti, ma è polemica

Taranto, cattivi odori da discarica: tutti assolti, ma è polemica

 
BariL'emergenza
Bari, un caso di Covid in scuola media Michelangelo: classe in quarantena

Bari, un caso di Covid in scuola media Michelangelo: classe in quarantena. Contagi anche in altri istituti

 
LecceNel Salento
Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

 
BatIl virus
Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

 
Foggiatra carapelle e orta nova
Frontale fra due auto nel Foggiano: 7 feriti, alcuni in gravi condizioni

Frontale fra due auto nel Foggiano: 8 feriti, alcuni in gravi condizioni

 
Materadalla polizia
Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

 
BrindisiLa vicenda
Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

 

i più letti

Le accuse del vescovo

Melfi, pizzo sul lavoro
Fca caccia due operai

Melfi, pizzo sul lavoroFca caccia due operai

MASSIMO BRANCATI
MELFI - Tutto nasce dalle dichiarazioni del vescovo di Melfi mons. Gianfranco Todisco. Parole pronunciate durante un convegno. Dice di aver appreso da alcuni suoi parroci che diversi giovani avrebbero pagato tangenti a persone «che ruotano attorno all’orbita dei sindacati» per poter lavorare nell’indotto Fca di San Nicola di Melfi. L’eco di questa accusa riecheggia nel tribunale di Potenza: la Procura - dopo aver sentito lo stesso Todisco che ha spiegato di non essere in grado di fare nomi perché i diretti interessati hanno paura a farsi avanti - è al lavoro per verificare se quanto è stato detto è il frutto di «chiacchiere da bar» oppure c’è qualcosa di concreto.

Nel frattempo, però, lo scenario disegnato dal vescovo ha scatenato un putiferio a livello sindacale. Tutti chiedono di non sparare nel mucchio ma di indicare chi avrebbe pagato e chi avrebbe ricevuto la tangente. In attesa di riscontri a livello investigativo, spunta dal passato una storia che era rimasta sottotraccia per oltre un anno. Mons. Todisco ha sempre fatto riferimento all’indotto, ma questa volta viene chiamata in causa direttamente Fca. È la storia di due dipendenti dello stabilimento lucano che avrebbero ottenuto da un ragazzo disoccupato soldi per essere assunti. Uno dei due lavoratori, Vincenzo Mauriello, era all’epoca dei fatti delegato Fismic. Su entrambi pendeva un’accusa archiviata in primo grado. La vicenda sarebbe rimasta nell’ombra senza le parole del vescovo melfitano. E nonostante l’archiviazione, sulla scia del clamore mediatico, Fca ha deciso di licenziare i due accusati.

Per fare chiarezza sul coinvolgimento del sindacato ieri è arrivato a Melfi il segretario nazionale della Fismic, Roberto Di Maulo, che insieme al segretario di Puglia e Basilicata, Antonio Zenga e a quello cittadino, Pasquale Capocasale, ha spiegato: «Siamo venuti a conoscenza soltanto venerdì mattina di quanto comparso sui media riguardo a un evento risalente a circa due anni fa – ha raccontato Di Maulo, che ha ribadito la totale estraneità dell’organizzazione sindacale alla vicenda -. Inoltre abbiamo immediatamente attuato un provvedimento di sospensione nei confronti del delegato Vincenzo Mauriello, in via cautelativa, secondo il nostro statuto».

Di Maulo tende a smarcarsi dalla tesi del vescovo: «Tra le dichiarazioni di Todisco e il caso del delegato Mauriello non c'è alcun legame, tanto che quest'ultimo, pure se a nostra insaputa, ha visto l'archiviazione dell'inchiesta da parte del Tribunale di Foggia ormai due anni fa». A tal proposito, l'organizzazione si è resa da subito disponibile a collaborare con la magistratura potentina che, dopo le dichiarazioni del prelato, ha aperto un’inchiesta sottolineando come la Fismic intenda «respingere con forza qualsiasi tentativo di associare l’organizzazione a pratiche illegittime. A noi, queste pratiche di caporalato, se pure ancora tutte da accertare, non piacciono. Vogliamo tutelare al massimo la reputazione della nostra organizzazione e dell'intero movimento sindacale».

Intanto il lavoro della Procura potentina va avanti. Si parte dalle dichiarazioni del vescovo, sentito all’indomani del convegno durante il quale ha acceso la miccia. Mons. Todisco non si è trincerato dietro il segreto confessionale «perché - ha spiegato - chi mi ha telefonato dicendomi quelle cose non lo ha fatto certo perché si stava confessando». I nomi? L’alto prelato fa spallucce. Ma sul verbale secretato del suo interrogatorio, secondo le indiscrezioni, emergerebbero dettagli importanti per le indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie