Venerdì 23 Agosto 2019 | 03:03

NEWS DALLA SEZIONE

Inquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 
Il caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Casa Don Tonino Bello

Potenza, mensa solidale
accoglie poveri e migranti

potenza, mensa solidaleaccoglie poveri e migranti

Maria Vittoria Pinto

«Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto». Dalle parole di Gesù (Mt 7,7-12)nasce l’idea di realizzare una mensa solidale che assicuri, a chiunque abbia bisogno e in modo completamente gratuito, un pasto caldo e una parola di conforto. In un periodo delicato come quello attuale (basti pensare che nel Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia della Caritas Italiana il 2015 è stato definito l’annus horribilis) aiutare il prossimo senza chiedere nulla in cambio, che sia italiano o straniero, è una di quelle notizie che fa ben sperare nell’umanità di questa società digitale. La Mensa Solidale della «Casa di Accoglienza don Tonino Bello» ospita tutti i giorni, a pranzo (ore 13:30) e a cena (ore 20:30), chiunque abbia necessità. Non c’è bisogno di pagare alcun ticket, i volontari della Fondazione Madre Teresa di Calcutta e don Gilberto Cignarale, presidente della onlus, spiegano che «bisogna solo avvisare per tempo affinché il cibo che viene preparato non vada sprecato».

Un grande lavoro di accoglienza che vede un ulteriore step nella realizzazione della mensa solidale, come spiega padre Pietro, fortemente voluta dalla Fondazione Madre Teresa di Calcutta che, lavorando simbioticamente con la parrocchia Santa Maria del Sepolcro e il terz’ordine francescano, ha messo su due realtà di accoglienza: Casa don Tonino Bello e Casa Francesca e Chiara. Casa don Tonino Bello nasce come punto di prima accoglienza, con 20 posti letto ospita attualmente una decina di persone di nazionalità diverse, e la mensa per i poveri; Casa Francesco e Chiara, affianco alla chiesa di Santa Maria, nasce, invece, come punto di accoglienza prolungata, attualmente il piano superiore ospita tre famiglie siriane, e vede la presenza al piano terra di un dormitorio ed un bagno-doccia per chi è solo di passaggio e non ha altro posto in cui andare. La parrocchia di Santa Maria, grazie all’impegno delle suore vincenziane e dei volontari, effettua anche la distribuzione alimentare e quella degli indumenti.

Mentre alla mensa solidale sono volontari anche i siriani accolti, un bellissimo esempio di inclusione e generosità da parte di chi è fuggito dall’odio e dalla guerra. Ma la vera forza di queste due strutture di accoglienza (strutture di accoglienza che non percepiscono alcun sostegno economico da parte delle istituzioni) sono i volontari, uomini e donne che si spendono quotidianamente per «l’altro». Ed è questo il vero spirito di accoglienza necessario per arginare la povertà dilagante che miete vittime da tempo: la carità della gente. Purtroppo, però, solo il sostegno della gente, dei volontari, della Caritas, non basta per aiutare tutti. C’è bisogno di fare di più ed è per questo che la Fondazione Madre Teresa di Calcutta vuole coinvolgere la cittadinanza tutta e non solo affinché si possa, insieme, donare una speranza a chi non ne ha: «Se vuoi contribuire ad un mondo più solidale donando parte del tuo tempo… batti un colpo! Scrivi, lascia i tuoi recapiti a info@santamariadelsepolcro.it o chiama al numero 328 1632928 – 0971 440593 o passa da Casa don Tonino Bello in via Di Giura,73».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie