Sabato 23 Marzo 2019 | 19:20

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
Energia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
HomeA Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

Casa Don Tonino Bello

Potenza, mensa solidale
accoglie poveri e migranti

potenza, mensa solidaleaccoglie poveri e migranti

Maria Vittoria Pinto

«Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto». Dalle parole di Gesù (Mt 7,7-12)nasce l’idea di realizzare una mensa solidale che assicuri, a chiunque abbia bisogno e in modo completamente gratuito, un pasto caldo e una parola di conforto. In un periodo delicato come quello attuale (basti pensare che nel Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia della Caritas Italiana il 2015 è stato definito l’annus horribilis) aiutare il prossimo senza chiedere nulla in cambio, che sia italiano o straniero, è una di quelle notizie che fa ben sperare nell’umanità di questa società digitale. La Mensa Solidale della «Casa di Accoglienza don Tonino Bello» ospita tutti i giorni, a pranzo (ore 13:30) e a cena (ore 20:30), chiunque abbia necessità. Non c’è bisogno di pagare alcun ticket, i volontari della Fondazione Madre Teresa di Calcutta e don Gilberto Cignarale, presidente della onlus, spiegano che «bisogna solo avvisare per tempo affinché il cibo che viene preparato non vada sprecato».

Un grande lavoro di accoglienza che vede un ulteriore step nella realizzazione della mensa solidale, come spiega padre Pietro, fortemente voluta dalla Fondazione Madre Teresa di Calcutta che, lavorando simbioticamente con la parrocchia Santa Maria del Sepolcro e il terz’ordine francescano, ha messo su due realtà di accoglienza: Casa don Tonino Bello e Casa Francesca e Chiara. Casa don Tonino Bello nasce come punto di prima accoglienza, con 20 posti letto ospita attualmente una decina di persone di nazionalità diverse, e la mensa per i poveri; Casa Francesco e Chiara, affianco alla chiesa di Santa Maria, nasce, invece, come punto di accoglienza prolungata, attualmente il piano superiore ospita tre famiglie siriane, e vede la presenza al piano terra di un dormitorio ed un bagno-doccia per chi è solo di passaggio e non ha altro posto in cui andare. La parrocchia di Santa Maria, grazie all’impegno delle suore vincenziane e dei volontari, effettua anche la distribuzione alimentare e quella degli indumenti.

Mentre alla mensa solidale sono volontari anche i siriani accolti, un bellissimo esempio di inclusione e generosità da parte di chi è fuggito dall’odio e dalla guerra. Ma la vera forza di queste due strutture di accoglienza (strutture di accoglienza che non percepiscono alcun sostegno economico da parte delle istituzioni) sono i volontari, uomini e donne che si spendono quotidianamente per «l’altro». Ed è questo il vero spirito di accoglienza necessario per arginare la povertà dilagante che miete vittime da tempo: la carità della gente. Purtroppo, però, solo il sostegno della gente, dei volontari, della Caritas, non basta per aiutare tutti. C’è bisogno di fare di più ed è per questo che la Fondazione Madre Teresa di Calcutta vuole coinvolgere la cittadinanza tutta e non solo affinché si possa, insieme, donare una speranza a chi non ne ha: «Se vuoi contribuire ad un mondo più solidale donando parte del tuo tempo… batti un colpo! Scrivi, lascia i tuoi recapiti a info@santamariadelsepolcro.it o chiama al numero 328 1632928 – 0971 440593 o passa da Casa don Tonino Bello in via Di Giura,73».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400