Sabato 22 Settembre 2018 | 16:44

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Pittella contro l'ipotesi riapertura del Cova

Agri e Pertusillo: un piano
acque ad hoc per tutelarli

Agri e Pertusillo: un piano  acque ad hoc per tutelarli

di Antonella Inciso

«L’Eni vuole riaprire il Cova a giugno? Di certo tutti e tre i serbatoi dovranno avere il doppiofondo. Ma non intendo dare date. Riaprirà quando il presidente sarà tranquillo»: Marcello Pittella gela così l’ipotesi lanciata dall’Eni di riaprire a giugno il Centro oli di Viggiano, dopo che sarà ultimato il doppiofondo di uno dei tre serbatoi che non lo hanno. Con quello in via di ultimazione (prevista per il 25 maggio) e con il quarto serbatoio già provvisto di doppiofondo la compagnia petrolifera potrebbe ripartire con l’attività minima, ma è la Regione a frenare. Prima di tutto c’è la sicurezza, la massima sicurezza poi del resto si vedrà.

A quasi una settimana dal tavolo romano con il Ministero dell’Ambiente, in cui è stato stabilito che l’impianto della Val d’Agri è un sito di rilevanza nazionale, la Regione sceglie di fare il punto in un incontro e di continuare l’operazione trasparenza evidenziando il lavoro fatto fino ad oggi. Una conferenza stampa a margine della quale ad emergere è un’altra volontà del governo regionale: quella di ampliare il monitoraggio alle acque, stralciando l’area della Val d’Agri dal Piano di tutela delle acque che è in fase di elaborazione.

In particolare, secondo indiscrezioni l’idea, sarebbe quella di definire entro la fine dell’anno, la parte del Piano di tutela delle acque che riguarda la Val d’Agri, nel dettaglio il Pertusillo e l’Agri dove al momento assicura la Regione «non c’è inquinamento», e di affidare il monitoraggio ed i controlli all’Osservatorio ambientale della Val d’Agri. Questa l’idea allo studio. Un tassello di un programma di tutela ambientale, sul fronte petrolifero, molto più articolato, che dalla Val d’Agri arriva sino alla Valle del Sauro, dove a gennaio 2018 entrerà in produzione l’impianto di Tempa Rossa. Programma in tutte le sue articolazioni (compresa quella del trasporto del greggio) che il governatore vuole portare all’attenzione del Governo nazionale chiedendo un tavolo anche con la Regione Puglia.

Ma per questo c’è ancora tempo. Oggi al centro dell’attenzione c’è il Cova: tema su cui la Regione non ha intenzione di cambiare atteggiamento. «C’è estrema attenzione e verifica di ogni aspetto del funzionamento della struttura» e del «monitoraggio ambientale» in uno «stretto rapporto con il Ministero, l’Ispra, il Dipartimento ambiente e l'Arpab», e attraverso «un colloquio costante con l’Eni» spiega in vari passaggi il governatore, confermando nello stesso tempo «un avanzamento significativo e positivo delle azioni richieste all’Eni», tra cui il doppio fondo ai serbatoi e le barriere idrauliche, e il «ruolo cruciale dell’Ispra nei controlli, che diventa una spalla forte e concreta per l’azione di controllo della Regione e dell’Arpab».

Un’intesa nazionale che in questo mese porterà all’ispezione nella struttura ed ad un monitoraggio in tutte le aree adiacenti il Centro, anche «ad est, verso Grumento Nova» e «non solo a monte e a valle dell’impianto». D’altra parte, come ha sottolineato l’assessore regionale all’ambiente, Francesco Pietrantuono aver ottenuto dal Governo che l’ impianto della Val d’Agri sia sito di interesse nazionale «anche per le interlocuzioni con le compagnie» e per «la messa in campo di azioni congiunte e condivise», «non sarà solo una mera dicitura, ma un elemento operativo e di sicurezza», per «ottenere un aggiornamento complessivo dell’intero processo estrattivo». Insomma, per capire dalla Val d’Agri a Taranto cosa succede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Vietri, nasconde droga in autoscoperto dai Cc: arrestato

Vietri, nasconde droga in auto
scoperto dai Cc: arrestato

 
Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

 
Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

 
Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

 
Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

 
Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

 
Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS