Sabato 23 Marzo 2019 | 19:22

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
Energia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
HomeA Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

Anziana morta al S.Carlo Il Pm ordina l'autopsia

Quattro medici sono stati iscritti nel registro degli indagati. Sequestrata la cartella clinica e disposti gli accertamenti

di Giovanni Rivelli

POTENZA - La Procura di Potenza ha aperto un fascicolo d’indagine per appurare le reali cause della morte di Angelina Croce in Venetucci, una donna di 70 anni di Picerno venuta a mancare martedì scorso dopo essere stata ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale San Carlo di Potenza.

Su disposizione del Pm Vincenzo Lanni è stata sequestrata la cartella clinica della donna, che era giunta in ospedale domenica scorsa, e ieri mattina il dottor Giovanni Zotti ha eseguito l’autopsia affiancato dai consulenti dei familiari della donna e dei quattro medici del reparto che l’hanno avuta in cura (i dottori Rita Pasquariello, Felice Severino, Maria Damiano e Raffaella Genzano) a cui, a loro tutela proprio per consentire la partecipazione, a mezzo di propri rappresentanti, agli accertamenti irripetibili.

All’origine della decisione della Procura di avviare le indagini sul caso ci sarebbe la denuncia presentata dai familiari della donna (ora assistiti dall’avv. Antonio Tisci) che hanno lamentato di non aver avuto dai medici elementi chiari sulle cause della morte della loro congiunta. Il figlio, in particolare, mercoledì mattina si è recato al posto di polizia presente presso lo stesso nosocomio potentino raccontando che nessuno dei vari medici con cui aveva parlato dopo il decesso aveva indicato con chiarezza le cause della morte.

A quanto raccontato dai familiari, gli stessi medici avrebbero parlato di valori tutti in regola da parte della loro congiunta, qualcuno avrebbe anche aggiunto che era stato fatto tutto quanto era possibile fare, ma i familiari non avrebbero compreso la causa del decesso e, anzi, uno dei medici gli avrebbe prospettato la necessità di fare accertamenti necroscopici.

Ma tra le varie cose che sono state riferite ai familiari ve ne è una, in particolare, che ha suscitato in loro allarme: nel corso della notte che ha preceduto il decesso la donna si sarebbe molto agitata e avrebbe chiesto di avere il figlio. Il timore è che possa esserci stata l’assunzione di un qualche calmante che avrebbe potuto determinare una reazione inattesa. Un timore dettato dal fatto che qualche anno fa Angelina Croce, in preda a una colica renale da calcoli, assunse un antidolorifico ma ebbe la inattesa conseguenza di una violenta reazione del suo organismo.

Un tema posto ora ai periti che, anche alla luce di quanto riportato nella cartella clinica posta sotto sequestro, dovranno valutare ogni elemento e determinare l’origine del decesso e se sia stato fatto tutto quanto dovuto per evitarlo. Da parte del San Carlo, intanto, nessun commento per rispetto dell’attività giudiiaria in corso.

I familiari, in ogni caso, sono comprensibilmente turbati per il precipitare degli eventi. La donna, fino a domenica, stava normalmente bene. Ha cucinato per la famiglia e ha pranzato con tutti. Poi, nel pomeriggio, ha avvertito un malore che l’ha portata a non stare più in piedi. I familiari hanno chiesto l’intervento del 118 e i sanitari hanno ipotizzato una sospetta ischemia e l’hanno portata al Pronto Soccorso del San Carlo. Nell’ospedale potentino, tuttavia, l’ischemia sarebbe stata esclusa e la donna sarebbe stata ricoverata. Poi il tragico epilogo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400