Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 12:20

NEWS DALLA SEZIONE

automotive
Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

 
L'iniziativa
Potenza, un «pasto sospeso» per i più bisognosi e per aiutare i ristoratori

Potenza, un «pasto sospeso» per i più bisognosi e per aiutare i ristoratori

 
monitoraggio
Potenza, fiammate nel Centro olio Tempa Rossa: Total rischia multe pesanti

Potenza, fiammate nel Centro olio Tempa Rossa: Total rischia multe pesanti

 
Il virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
La pandemia
Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

Basilicata, più vaccini agli anziani: la proposta è di partire dagli over 75

 
la protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
a Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
Demografia
Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

 
La decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
Il personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Nel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVil patrono
Bari, la Polizia locale celebra San Sebastiano: «Un pensiero a chi soffre per il Covid»

Bari, la Polizia locale celebra San Sebastiano: «Un pensiero a chi soffre per il Covid»

 
Foggiail furto
Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

Foggia, ladri rubano ambulanza a Borgo Incoronata ma l'abbandonano subito dopo

 
Potenzaautomotive
Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

 
Leccela protesta
Terme di Santa Cesarea, lavoratori in agitazione: ritardi nei pagamenti e incertezze sul futuro

Terme Santa Cesarea, lavoratori in agitazione: ritardi nei pagamenti e incertezze sul futuro

 
TarantoIndagini della Poltel
Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

Taranto, pedopornografia: 45enne trovato in possesso di 13mila «file» proibiti

 
Brindisil'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Potenza

«Niente soldi, manutenzione impossibile»
la Provincia di Potenza chiude le strade

«Manutenzione impossibile» la Provincia chiude le strade

di Massimo Brancati

POTENZA - Non è la difesa d’ufficio di un ente ormai rottamato. È il grido d’allarme per servizi che sono rimasti in capo alla Provincia nonostante la si stia svuotando di risorse. È stato spolpato delle risorse, per mano del governo nazionale, fino a spingerla sul ciglio del burrone. Un precipizio chiamato bancarotta. All’ente però, come dicevamo, non è stata sottratta alcuno dei delicatissimi compiti di responsabilità che aveva da tempo, a cominciare dalla manutenzione e sicurezza della viabilità provinciale; dall’edilizia scolastica; dalle competenze in materia ambientale.

Ieri l’annuncio del presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, che domani presenterà un esposto cautelativo alla Procura della Repubblica: non ci sono risorse in particolare per la manutenzione delle strade ed è impossibile, in questa situazione, garantire la sicurezza sulla rete viaria. E dire che proprio per quanto riguarda la «cura» delle strade ci sarebbe un gruzzoletto importante da utilizzare, le tasse versate dagli automobilisti. Ma questi fondi sono stati prelevati direttamente dallo Stato che li ha dirottati verso altri scopi. Tanto per ricordare l’esempio più eclatante, da lì il governo dell’ex premier Renzi ha preso i soldi per attribuire il bonus degli 80 euro.

La Provincia di Potenza oggi, rispetto al 2014, si trova con meno soldi e con il personale praticamente dimezzato. In tre anni sono stati prepensionati quasi 120 dipendenti. Gli effetti di tutto ciò si riverberano principalmente sul controllo delle strade. Ci sono circa 2600 chilometri di arterie provinciali da sorvegliare e manutenere. Un compito che oggi viene affidato a meno di 40 cantonieri. Per quelle stesse strade, quindici anni fa i cantonieri in servizio erano 300.

Gli effetti di questo doppio binario (carenza di risorse e calo del personale) sono già visibili sulla rete stradale di competenza della Provincia di Potenza (205 arterie). Fioccano le chiusure.

Si tratta in gran parte di strade di montagna disseminate su un territorio orograficamente alquanto impervio ed accidentato e caratterizzato da un elevatissimo e diffuso grado di dissesto idrogeologico.

Ad oggi risultano chiuse al transito di ogni tipo di automezzo dieci arterie (strade provinciali 20, 40, 11, 12, 13, 16/1° tronco, 10/1° tronco, ex Ss 96, ex Ss 103, ex Ss 19), mentre ne sono chiuse parzialmente altre 16 (strade provinciali 63, 36, 54, 137, ex Ss 276, 24, 111, 150, 79, 105, 21, 88, 114, 127, 10/ terzo tronco, ex Ss 303).

Da Roma è arrivata la notizia dell’azzeramento del prelievo 2017 da parte dello Stato nei confronti delle Province (circa 650 milioni di euro previsti dalla legge di stabilità 2015). Buona notizia, ma fino a un certo punto perché restano in piedi i tagli degli altri anni per un ammontare di 1 miliardo e 230 milioni. Soldi in meno che stanno spingendo gli enti dritti dritti verso il default.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie